Archivio

Cgil e Amministrazione a confronto sulle politiche per gli anziani

Anziani in un centro diurno

Anziani in un centro diurnoAUGUSTA – Nei giorni scorsi si è tenuto presso il Municipio l’incontro tra la segreteria provinciale della categoria dei pensionati della Cgil, lo SPI di Siracusa, e l’Amministrazione comunale, per una verifica sullo stato dei servizi relativi agli anziani e ai non autosufficienti. All’incontro erano presenti l’Assessore alle Politiche Sociali Mary Giovanniello, il segretario provinciale dello SPI Cgil di Siracusa, Valeria Tranchina, il segretario della locale Camera del Lavoro, Carmelo Lo Turco.

Preso atto della deliberazione del dissesto finanziario del Comune di Augusta, situazione aggravata dai tagli dei fondi ai Comuni da parte dello Stato e della Regione, i sindacati di categoria hanno come obiettivo una contrattazione sociale mirata. I temi sul tavolo i seguenti: dalla modalità di erogazione e di accesso a forme di sostegno al reddito, alla programmazione del servizio di assistenza domiciliare, al trasporto pubblico, ai centri diurni per anziani.

Per l’immediato, lo Spi Cgil ha formulato una serie di proposte che potrebbero realizzarsi a costo zero: un Osservatorio sul carovita, sui consumi e sulle tariffe dei servizi; una tassazione sociale agevolata su Gas, Acqua e Trasporti pubblici; realizzazione anche ad Augusta, con l’apertura del centro anziani, di forme di politiche socio-culturali che favoriscano attraverso il volontariato la prospettiva di invecchiamento attivo degli anziani. A tal proposito, lo Spi Cgil ha dato la disponibilità, insieme all’associazione Auser Cgil, di avviare iniziative e attività informative e formative utili per la fascia dei pensionati e degli anziani.

Tirando le conclusioni sull’incontro, lo Spi Cgil ha comunicato: “Si è convenuto, monitorandone le procedure, di accelerare il percorso di attuazione dei progetti PAC anziani; infatti a dicembre scadono i termini per l’impiego delle risorse economiche del primo riparto, progetto prevalente all’interno della programmazione del Distretto socio-sanitario di cui Augusta è Comune capofila“.

Il sindacato infine ha espresso soddisfazione per la condivisione da parte dell’Amministrazione comunale delle linee programmatiche proposte: “Si è preso atto con soddisfazione della volontà reciproca di produrre un cambiamento reale a partire dal territorio, dichiarando la disponibilità ad una fattiva collaborazione per migliorare i servizi e la qualità della vita della popolazione anziana“.


In alto