News

Augusta, associazioni di clownterapia, harleysti e nuoto insieme per offrire ai disabili la gioia della piscina

AUGUSTA – Cerimonia di inaugurazione del progetto “Ho voglia di nuoto” al Centro polisportivo Augusta, casa dell’Asd Athon, la scorsa domenica mattina (nella foto di copertina). Un progetto che ha visto consolidarsi la sinergia tra l’associazione di volontariato di clownterapia “Il sorriso che vorrei” e il club di harleysti “Punishers Mc Italy”.

L’iniziativa, rivolta alle persone disabili, intende offrire loro mezzi e supporto per fare nuoto tutto l’anno, con un team altamente qualificato e diverse dotazioni idonee a garantirne l’agevole accesso in acqua.

Il nostro obiettivo è soprattutto aiutare le persone disabili facendole divertire”, ci ha riferito Mauro Cacace, presidente dell’associazione di clownterapia. “Purtroppo ad Augusta non c’è la piscina comunale, di conseguenza questi servizi che solitamente cura il Comune – ha ricordato – vengono un po’ a mancare“. “Noi dell’associazione ci interfacciamo con diversi tipi di realtà – ha aggiunto Cacace – Per organizzare qualcosa di più inclusivo abbiamo pensato a un progetto che potesse far collimare la bellezza del gioco con un’attività utile come il nuoto“.

Ancora una volta in favore della solidarietà i motociclisti dei Punishers, primo club fondato in Italia proprio ad Augusta da Davide Gemelli, che ne è presidente nazionale, di una diffusa organizzazione internazionale di harleysti formata da appartenenti alle forze dell’ordine e da loro sostenitori. Ancora una volta insieme ai volontari de “Il sorriso che vorrei”, dopo il motoraduno di metà giugno, quarta edizione del “Support ride for children” (nella foto all’interno), attraverso il quale erano riusciti a raccogliere una somma poi donata all’ospedale “Muscatello” di Augusta per l’abbellimento della sala d’attesa del pronto soccorso pediatrico.

inserzioni

Stavolta sono stati raccolti fondi, tra le sedi di Augusta e Messina, per donare, alla società sportiva dell’Athon, due sedie da doccia per disabili girevoli, pieghevoli e da trasposto e tre acquatube, ovvero dei tubi di misure differenti per la fruizione da diverse fasce di età, che fasciano la persona in modo da agevolarne il galleggiamento e il movimento in acqua.

Nel circuito, i motociclisti, quando si tratta di eventi benefici, agiscono veramente con il cuore ottenendo grandi risultati”, ha sottolineato il vicepresidente dei Punishers, Giuseppe Cirillo.

I ragazzi che si iscriveranno allo speciale corso di nuoto, che avrà un costo agevolato, saranno sostenuti, oltre che dagli istruttori dell’Asd Athon, anche dal gruppo di volontari dell’associazione “Il sorriso che vorrei”. Tra questi ultimi, due psicoterapeute augustane, Carla Salemi e Annalisa Vaiasicca, che collaborano con l’associazione per formare i volontari. “La formazione deve essere un punto di partenza, perché le persone non possono mai essere simili tra loro, quindi l’approccio deve essere personalizzato”, ha sottolineato Carla Salemi.

Particolarmente soddisfatta per l’avvio dell’iniziativa e la grande partecipazione di famiglie, Antonella Aprile, responsabile tecnico dell’Asd Athon Augusta, sempre incline a sostenere progetti sociali nella struttura privata di contrada Piano Ippolito.


inserzioni inserzioni
In alto