Pubblicità elettorale

Cronaca

Augusta, Coronavirus, aggiornamenti sui 5 casi positivi

AUGUSTA – Sono cinque gli augustani positivi al Covid-19 in città da metà luglio, contando anche la ragazza rientrata in quel periodo dall’estero, risultata positiva asintomatica e quindi in isolamento domiciliare da oltre tre settimane, in attesa dell’auspicata negativizzazione cioè della guarigione sierologica [qui l’aggiornamento: prima guarigione di questi casi estivi].

In merito agli altri quattro, due sono giovani rientrati da Malta un paio di settimane fa e risultati positivi. Degli ulteriori due casi positivi, accertati più recentemente a seguito della mappatura dei contatti dei primi due e della esecuzione di diversi esami del tampone, si è saputo solo negli ultimi giorni e si tratta sempre di giovani.

Nessuno dei cinque è ricoverato, tutti sono in isolamento domiciliare sotto sorveglianza sanitaria da parte delle Usca (Unità speciali di continuità assistenziale) dell’Asp.

Non mi stancherò mai di raccomandare prudenza e attenzione per le regole che ci siamo dati a prevenzione della diffusione del contagio – ha dichiarato ieri il sindaco Cettina Di Pietro – Capisco benissimo che, specialmente dopo il periodo del lockdown, ci possa essere, in particolar modo tra i ragazzi, la voglia di passare serate spensierate e lontane da norme e precauzioni. Il mio ruolo di Sindaco, la realtà dei dati che ci fornisce l’Azienda Sanitaria territoriale e il buon senso, mi inducono, però, a sostenere una linea di estrema cautela e di rispetto per la propria salute e di quella degli altri. Nessuna giornata o serata di festa può giustificare il rischio di un pericolo così grande“.

inserzioni

Ai due casi positivi augustani al rientro da Malta, si sono aggiunti nel computo provinciale gli undici casi positivi canicattinesi rientranti la scorsa settimana dal medesimo Paese. Proprio ieri il governatore Nello Musumeci ha emanato un’ordinanza che dispone, tra l’altro, per i siciliani al rientro da Grecia, Malta e Spagna dal 14 agosto l’obbligo di registrarsi sul sito “siciliacoronavirus.it” e di rimanere in quarantena domiciliare per due settimane prima di sottoporsi all’esame del tampone (con l’eccezione dei rientri per comprovati motivi di lavoro o salute).

(Foto di copertina: generica)


scuolaopenday
In alto