News

Augusta, impennata di positivi al Covid, Confcommercio: “Non possiamo chiudere gli occhi, chiediamo più controlli”

AUGUSTA – “Appresa la notizia di un ulteriore incremento di casi positivi sul nostro territorio, 256 oggi, non possiamo più tollerare la mancanza di rispetto delle regole che da circa due anni devono essere rispettate: distanziamenti e mascherine“. Questo il commento di Confcommercio Augusta, territoriale dell’organismo nazionale di rappresentanza delle imprese nei settori commercio, turismo, servizi, logistica e professioni, presieduta da Elvira Cappelleri (nella foto di repertorio in copertina con, a destra, la vicepresidente Marina Cannata).

Eppure basta fare una passeggiata sul lungomare la sera e vedere tantissimi adolescenti riuniti, senza alcun distanziamento e senza mascherine – si segnala nella nota pervenuta alla Redazione – Per non parlare del sovraffollamento davanti ai laboratori di analisi. Ci arrivano segnalazioni di persone che stanche di aspettare al sole o stremati dal caldo, nell’attesa del risultato del tampone vanno a fare colazione nei bar“.

Non possiamo più chiudere gli occhi – si conclude – Ci ritroviamo punto e a capo, sull’orlo di una zona rossa per la quale soffriranno le solite categorie del settore moda (il più penalizzato) nonché tutte le altre attività commerciali. Chiediamo perciò maggiori controlli da parte delle Autorità competenti e una maggiore responsabilità ai cittadini tutti“.

Per la cronaca, quanto all’impennata, finora senza soluzione di continuità, di positivi al Covid che sta contrassegnando il mese di agosto, come in tutta la Sicilia, i numeri ufficiali Asp divulgati dal Comune oggi dicono: 256 attuali positivi nel territorio e 9 augustani ospedalizzati in terapia ordinaria.


In alto