Cronaca

Augusta, sei augustani sanzionati nel weekend del lockdown di Pasqua

AUGUSTA – Sono sei gli augustani sanzionati amministrativamente dai carabinieri per violazione delle misure governative di contenimento sanitario nel weekend del “lockdown di Pasqua”. Questo il bilancio dopo le due giornate del sabato Santo e della domenica di Pasqua, su tre in “zona rossa” nazionale efficace fino alla Pasquetta, per le quali sono stati eseguiti mirati servizi di controllo del territorio disposti dal comando provinciale dei carabinieri all’esito della propedeutica riunione di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto di Siracusa.

I carabinieri della compagnia di Augusta, nel territorio comunale, hanno elevato la multa di 530 euro a testa a carico di sei cittadini, contestando loro la violazione del cosiddetto coprifuoco notturno. Si tratta del divieto di circolazione con qualunque mezzo dalle ore 22 alle 5 se non per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o di salute, misura governativa prevista anche nella “zona arancione” in cui la Sicilia è tornata da oggi.

Nel weekend in provincia di Siracusa, complessivamente, sono stati impiegati oltre quattrocento carabinieri che hanno proceduto al controllo di 142 esercizi tra bar e attività di somministrazione e di circa 750 soggetti. Al termine degli accertamenti, per due bar è stata disposta la chiusura temporanea e 79 persone sono state sanzionate per inottemperanza alla normativa anti-Covid, per un importo totale di oltre 35 mila euro.

(Foto di copertina: generica)

 


In alto