Cronaca

Augusta, uomo aggredito da branco di cani randagi

AUGUSTA – Ieri l’aggressione da parte di un branco di cani randagi ai danni del tenore augustano Franco Frisenna, originario di Gallipoli, rimasto ferito a una gamba. L’episodio si è verificato nella tarda mattinata nei pressi di un supermercato del cosiddetto “Monte”, dove si era recato per la consueta spesa settimanale.

L’uomo, fra le altre cose, aveva comprato fette di carne e salsiccia. Uscito dall’esercizio commerciale, invece di riporre la spesa all’interno dell’automobile, decideva di recarsi nella vicina farmacia. Non si era accorto, però, di un branco di cani randagi, probabilmente affamati, che lo hanno seguito silenziosamente, forse attirati dall’odore della carne.

Come ci racconta Frisenna, all’improvviso, uno dei cani lo ha assalito, provocando la caduta della borsa della spesa, e lo ha “azzannato alla gamba sinistra – precisa – quasi all’altezza del tallone” (vedi foto di copertina, ndr). L’uomo ha immediatamente reagito e, urlando, ha messo in fuga il branco. Ha quindi raccolto la borsa della spesa, rallegrandosi in cuor suo per lo scampato pericolo, quando si è reso conto che un fiotto di sangue sgorgava dalla gamba, causato dal morso del cane più audace.

Non essendo distante l’ospedale “Muscatello”, lo ha raggiunto e si è presentato al Pronto soccorso per essere medicato. I sanitari gli hanno praticato le medicazioni del caso, otto i punti di sutura, e lo hanno rimandato a casa con le dovute prescrizioni a base di antibiotici. Ne avrà per trenta giorni ancora, visto che dovrà recarsi dal medico di famiglia per cure quotidiane.

Ci sono troppi cani randagi, pericolosi, soprattutto di sera, ancora di più quando girano in branco e sono affamati – questo lo sfogo di Frisenna – Ne ho visti davvero numerosi nei pressi di una villetta al Monte. Che si fa per renderli innocui? In altri Comuni li sterilizzano e poi li tengono nei canili”.


In alto