Pubblicità elettorale

News

Brucoli, progetto restauro Castello aragonese, segnale dalla Regione

AUGUSTA – Il Dipartimento dei Beni culturali e dell’Identità siciliana ha emanato un decreto con il quale viene disposto l’impegno provvisorio di 35 mila euro per avviare le procedure relative all’affidamento del servizio di verifica preventiva del progetto numero 19 denominato “Opere di restauro del Castello di Brucoli nel Comune di Augusta”. Un segnale dalla Regione che viene commentato da parte dell’ex presidente della commissione Bilancio all’Ars, Vincenzo Vinciullo, quale “sblocco” delle procedure per le opere di restauro del maniero aragonese.

Un progetto di restauro che vede la somma di circa 2,5 milioni di euro, prevista nel quadro tecnico-economico, di cui 1,8 milioni per i lavori e 200 mila per l’impianto elettrico-audio-antintrusione. “Per il resto – sostiene Vinciullo sono somme a disposizione dell’amministrazione, fra cui i 35 mila con i quali prende l’avvio la procedura inerente l’affidamento del servizio di verifica del progetto esecutivo“.

L’ex presidente della commissione Bilancio all’Ars sottolinea: “Come si ricorderà, l’opera è stata finanziata per 2,5 milioni di euro nella scorsa Legislatura e inserita al n. 19, quindi fra i primi a livello regionale, fra gli interventi finanziati a valere sulle risorse Fsc 2014-2020 “Patto per il Sud”, nell’Allegato B parte I. Quando con l’allora assessore dei Beni culturali, avv. Carlo Vermiglio, siamo venuti ad Augusta per annunciare il finanziamento per il lotto I e II del Castello Svevo, avevamo anche illustrato gli altri finanziamenti che riguardavano la città di Augusta, soffermandoci a parlare del Castello di Brucoli, oltre che di interventi di recupero e restauro del sito archeologico di Megara Hyblaea“.

A 4 anni da quella visita – conclude Vinciullo – finalmente il progetto si sblocca e quindi riparte e non posso non essere soddisfatto per la validità di una programmazione che parte dal 10 settembre 2016 e che oggi, a 4 anni di distanza, continua a produrre gli unici effetti positivi per la provincia di Siracusa“.


scuolaopenday
In alto