Pubblicità elettorale

Sport

Calcio, Promozione, vetta solitaria per il Megara davanti al Siracusa. Tornano i tifosi al “Megarello”

AUGUSTA – Un Megara rimaneggiato per la concomitante assenza per squalifica ed infortunio di quattro giocatori, solo nel finale doma un coriaceo e battagliero Sporting Eubea e mantiene la vetta della classifica, adesso in solitaria (39 punti). L’ex capolista Pozzallo (36 punti) incappa infatti nella seconda sconfitta consecutiva, facendosi scavalcare dal Siracusa (37 punti), che rifila otto reti alla Don Bosco.

Successo sofferto ma importantissimo e voluto fortemente dai neroverdi del patron Elio Coppola, che finalmente ottengono dai competenti organi amministrativi di poter disputare le gara interne a “porte aperte”. Dinanzi ai propri tifosi, ieri a segno al “Megarello” il bomber Andrea Di Mauro e il giovane Davide Saraceno per il 2-0 neroverde.

Ormai – dice a fine gara mister Alessandro Di Maria abbiamo la consapevolezza che saranno tutte finali e la posta in palio è altissima. Non era facile contro lo Sporting Eubea, che si è confermata una delle squadre più forti del girone, anche se attardata in classifica, ma i ragazzi hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo. Grandissima dimostrazione di attaccamento alla maglia e uno spirito di gruppo che raramente si vede in queste categorie. Abbiamo dovuto cambiare modulo in corsa perché l’Eubea ci aveva messo in difficoltà: evidentemente mister Astorino aveva preparato bene la gara ma noi siamo stati bravi ad adattarci e a rimanere calmi e concentrati“.

Un elogio in particolare al nostro bomber Carbonaro – sottolinea l’allenatore neroverde – che ha stretto i denti pur di poter scendere in campo e addirittura infortunato voleva rimanere sul terreno di gioco per aiutare la squadra. Ottimo l’impatto sulla gara da chi è stato chiamato dalla panchina, bene così”.

inserzioni

Mentre Gaetano D’Augusta, direttore sportivo della società, aggiunge: ”Grande prova di maturità. Non era assolutamente facile contro un ottima squadra come l’Eubea, che ad agosto era data tra le pretendenti per vincere il campionato. Siamo consapevoli che tutte le partite del girone di ritorno non saranno per niente facili, ma noi non molleremo niente, vogliamo vincere questo campionato!“.

Concentra l’attenzione su due giocatori in particolare: “L’unico neo della giornata resta l’infortunio di Nino Carbonaro, speriamo che non si tratti di niente di preoccupante, per noi è uno dei nostri top player e colonna portante dello spogliatoio. Vorrei anche sottolineare la grande prova del nostro Davide Saraceno, 2003, augustano, che è andato in rete, giocando impeccabilmente, questo evidenzia quanto la società stia lavorando sui più giovani”.

Sebastiano Salemi


scuolaopenday
In alto