News

Kiwanis club Augusta, “passaggio della campana” tra Pisasale e Gulino

AUGUSTA – Aperto ufficialmente, lo scorso sabato sera, il nuovo anno sociale del Kiwanis club di Augusta, con il tradizionale “passaggio della campana” fra il presidente uscente Giuseppe Pisasale e il presidente subentrante, l’architetto Sebastiano Gulino.

Pisasale ha tracciato il resoconto della sua presidenza, in cui si sono centrati gli obiettivi di service prefissati a favore dei giovani, e in particolare dei bambini, con tanto incontri nelle scuole e la costante presenza nella vita sociale della città.

Poi, il nuovo presidente Gulino ha espresso il desiderio di continuare nel solco tracciato dai predecessori, comunicando che il 20 novembre si ricorderà la “Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza“, anniversario dell’approvazione della relativa Convenzione Onu del 1989, con una conferenza per l’istituenda figura del Garante dei diritti dell’infanzia anche ad Augusta.

Un risultato raggiunto grazie al costante interessamento del kiwaniano di lungo corso Salvatore Cannavà, che negli ultimi anni è stato un dirigente distrettuale per tale progetto, e l’interessamento dell’amministrazione comunale, ringraziata da Gulino.

Il neo presidente del Kiwanis club ha ringraziato inoltre la Marina militare, rappresentata dall’ammiraglio di divisione Nicola De Felice (comandante Marisicilia) e dal capitano di vascello Pierpaolo Budri (neo direttore Marinarsen Augusta), per la considerazione verso il club e l’associazionismo presente in città. Gulino ha infine detto che occorre accogliere nuova linfa giovane, comunicando l’entrata, durante la serata, di ben sette nuovi soci.

Ha concluso i lavori il luogotenente della divisione Sicilia sud-est Cosimo Messina, che si è complimentato con il club augustano per i traguardi raggiunti ed ha augurato i migliori successi al presidente Gulino e al nuovo direttivo del club. Messina ha inoltre portato i saluti del governatore del distretto Italia-San Marino, Franco Gagliardini, ricordando il nuovo motto distrettuale “Semina amore, diffondi il bene”.


getfluence.com
In alto