Primo piano

“Lungomare liberato” e triathlon, una domenica augustana di sostenibilità e sport

AUGUSTA – Napoli e Catania hanno fatto da apripista per questo genere di iniziative pubbliche chiamate “Lungomare liberato”, per le quali le arterie stradali che procedono lungo i litorali vengono appunto “liberate”, chiudendole al traffico veicolare per almeno un’intera giornata e riservandole alle passeggiate e alle biciclette.

Per domenica 22 maggio, a partire dalle ore 10, Augusta ospiterà diversi eventi all’insegna della sostenibilità ambientale, con l’Amministrazione che ha accolto favorevolmente la proposta di patrocinare la gara presentata dall’associazione sportiva catanese Magma team. Quest’ultima ha scelto il territorio augustano per l’organizzazione di una gara di triathlon sprint, valevole per il ranking nazionale, regolarmente autorizzata dalla Federazione italiana triathlon e dal Coni ed inserita come terza tappa nel circuito regionale “Sicily triathlon series”.

La manifestazione sportiva si articolerà in una pluralità di gare che vedranno competere atleti della categoria Giovanissimi fino alle categorie Senior e Master. La competizione di triathlon sprint si articola in esecuzione di tre discipline senza soluzione di continuità: 750 metri di nuoto, 20 chilometri in bici e 5 chilometri di corsa. Le gare si terranno nel corso della mattinata e si svolgeranno tra Punta Izzo e il lungomare Granatello, tratto che quindi sarà chiuso al traffico la mattina dalle ore 10 alle 13. Nella tarda mattinata, infatti, il lungomare si trasformerà in un mini circuito per lo svolgimento della gara di ciclismo.

Inoltre, l’Asd Freeride Augusta, associazione di ciclisti amatoriali, ha chiesto al Comune di poter organizzare la prima edizione del “Lungomare liberato“, come appunto da analoghe iniziative a Napoli e Catania. Verrà dunque chiuso al traffico veicolare il lungomare Granatello anche nel pomeriggio, tra via delle Saline e il piazzale del Club Nautico, dalle ore 16 alle ore 19. Sono ovviamente esclusi da tale divieto i mezzi di soccorso.

Garantirà il rispetto delle prescrizioni la Polizia municipale, supportata dall’Associazione nazionale Carabinieri, subito “a disposizione per supportare questa giornata all’insegna della sostenibilità“, come affermato dal sindaco Cettina Di Pietro nel ringraziare entrambe.

L’assessore all’Ambiente, con delega alla Mobilità, Danilo Pulvirenti, tra i principali sostenitori dell’iniziativa, ha riferito: “Sarà una prima giornata nella quale vorremmo dare ossigeno a tutti gli augustani che hanno voglia di vivere in una città più pulita e senza macchina. Bisogna cambiare mentalità, bisogna contemplare la mobilità dolce. Le automobili devono essere usate per lunghi spostamenti. Dobbiamo riscoprire il motore naturale che il nostro corpo. Ne giova la salute, l’ambiente ed il portafogli“.

Anche l’assessore alla Cultura, con delega allo Sport, Giusy Sirena ha commentato: “Questo genere di manifestazioni, in cui si possa coniugare l’aspetto sportivo con la valorizzazione e la promozione delle bellezze artistiche e naturali della nostra città, certamente incentiva anche il turismo che ne può conseguire. L’Amministrazione ha accolto con grande piacere le proposte delle due associazioni e auspica una più ampia partecipazione da parte di tutte le associazioni sportive del territorio per favorire la consapevolezza dell’uso della mobilità dolce“.

L’organizzazione dell’evento è quindi ancora in fieri, attendendo l’adesione di ulteriori associazioni del territorio. L’Amministrazione si dice intenzionata a far cambiare abitudini ai cittadini, “lentamente ma radicalmente“, allo scopo di portare nelle piazze ed evidentemente lungo il litorale augustano famiglie e turisti.

(Foto in evidenza: Alessio Saraceno per La Gazzetta Augustana.it)


getfluence.com
In alto