Eventi

Riproposto nella chiesa di S. Giuseppe l’antico rituale dei “Sette mercoledì”

AUGUSTA – Dopo il ripristino della messa votiva del 19 di ogni mese, ha avuto inizio mercoledì 1 febbraio la “Pia pratica dei Sette Mercoledì in onore di S. Giuseppe”. Un antico rituale riproposto nella chiesa di S. Giuseppe dal rettore don Davide Di Mare, che ha così inteso rivitalizzare il culto in preparazione alla festa liturgica del 19 marzo.

Il giorno di mercoledì è particolarmente consacrato a San Giuseppe – riferisce il governatore della confraternita di S. Giuseppe Concetto Lombardo e con piacere abbiamo accolto l’invito del nostro rettore di promuovere una serie di iniziative finalizzate ad alimentare il culto e tutti quei momenti ispirati dalla tradizione e dalla liturgia della Chiesa“.

Ogni mercoledì, al suono festoso delle campane, confrati, fedeli e devoti si raduneranno nella chiesa del Santo in via Garibaldi per la solenne celebrazione eucaristica con le meditazioni sulla vita del Santo Patriarca. Al termine della liturgia viene recitata la “Coroncina”, con le “postine” della consolidata tradizione locale, unitamente alle preghiere dei “sette dolori e le sette allegrezze” che richiamano i momenti più importanti della vita del Santo.

In occasione dei “sette mercoledì” viene esposto alla venerazione dei fedeli il “simulacro di S. Giusippuzzu“, che è particolarmente onorato durante il novenario che precede la festa del 19 marzo.

Nei prossimi giorni verrà inoltre pubblicato il programma dei festeggiamenti liturgici, mentre la festa esterna sarà celebrata la terza domenica dopo Pasqua, quando per antica tradizione si ricorda il patrocinio di S. Giuseppe.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto