Sport

Serie B, per il Maritime Augusta sconfitta indolore a Rossano dopo la passerella d’onore

AUGUSTA – Già matematicamente promosso in Serie A2, un Maritime Augusta a mezzo servizio incassa nel penultimo turno disputato sabato pomeriggio a Rossano una immeritata sconfitta, a soli 18 secondi dal termine, contro la nuova seconda forza del campionato, l’Odissea 2000. Il pari avrebbe meglio fotografato una partita spettacolare, ricca di gol e colpi di scena, alla quale hanno dato vita le due formazioni. Tante le assenze in casa Maritime. A partire dalle defezioni di Zanchetta e Spampinato, entrambi debilitati dall’influenza: l’italo-brasiliano non è nemmeno entrato fra i dodici, mentre Spampinato ha provato a stringere i denti, ma alla fine non è sceso in campo. Miki ha dovuto fare a meno anche dei quattro Under 21 (Pedro, Rodrigo, Napoles e Braga), che questa domenica sono impegnati nella sfida contro il Regalbuto.

Il primo tempo si conclude in parità con le reti di Lemine (0-1, Scervino 1-1, Taibi 2-1 e l’autogol di Pizetta 2-2). Nella ripresa la squadra di Miki si porta in vantaggio (2-4), con Abate e Buranello (al debutto, in campo al posto di Carlos Dal Cin), ma subisce il ritorno dei padroni di casa che col “5vs4” ribaltano il risultato (5-4, con Delpizzo, Richichi e Scervino). Lemine sigla il pari (5-5) e poco dopo centra una traversa, ma a 18 secondi dalla fine è Bavaresco a lasciare la firma sulla gara, con un 6-5 che consegna all’Odissea la certezza matematica di chiudere al secondo posto, sei punti dietro agli augustani e tre davanti al Real Cefalù.

La sconfitta, la seconda stagionale dopo quella subita a Cefalù, nulla toglie al Maritime, che ha già centrato i due obiettivi stagionali, vincendo la Coppa Italia e conquistando anzitempo il salto in Serie A2. La dirigenza del Maritime, inoltre, ringrazia l’Odissea per la splendida accoglienza ricevuta e anche per la passerella d’onore tributata, prima della gara, ai propri atleti.


inserzioni inserzioni
In alto