News

Settanta studenti del “Ruiz” impegnati al Volalibro di Noto

AUGUSTA – Per il secondo anno consecutivo l’Istituto superiore “Arangio Ruiz” ha partecipato al “Volalibro di Noto, la scorsa settimana, con settanta studenti nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro che ha visto ancora una volta una sinergia tra il sindaco dal Comune di Noto, Corrado Bonfanti, e la dirigente scolastica Maria Concetta Castorina.

Il festival della cultura per ragazzi “Volalibro”, quest’anno alla sua decima edizione, ha trasformato ancora una volta la città di Noto in un laboratorio artistico e culturale. Per una settimana, infatti, palazzi ed ex conventi sono diventati luoghi d’incontro dove bambini e ragazzi hanno potuto ascoltare un autore, effettuare un laboratorio d’arte, confrontarsi con uno scienziato o apprendere i segreti del giornalismo.

Gli alunni del “Ruiz” hanno dato il loro contributo al festival sia con un laboratorio di robotica nell’aula magna “Giovanni Paolo II” del Seminario vescovile, sia con attività di accoglienza alle attività proposte, come mostre, visite scientifiche, workshop, seminari, convegni e incontri con autorevoli protagonisti del mondo culturale e sportivo, tra cui Valentina Vezzali, Mario Incudine, Pietrangelo Buttafuoco, Alessandro Cecchi Paone, Beppe Fiorello.

Gli  studenti, coordinati dal tutor aziendale per l’ente comunale netino, Corrada Vinci, hanno acquisito grazie a questo progetto competenze turistico-culturali quali l’accoglienza, la capacità organizzativa, la promozione, le relazioni con il pubblico. “Sicuramente una  grande opportunità per gli alunni coinvolti“, hanno commentato i docenti Tiziana Coppola, Angelo Santacroce e Paolo Trigilio, tutor interni del progetto, ringraziando Pietro Giarratana, neo presidente provinciale delle Pro loco Unpli di Siracusa, Beatrice Giusto e Corrada Vinci per “aver creduto nelle potenzialità del progetto“.


inserzioni inserzioni
In alto