pubblicità elettorale
Sport

Sporting da vertice, dopo la cinquina si prepara la trasferta catanese

AUGUSTA – La larga vittoria di sabato scorso al Megarello, con un clamoroso 5-0 contro il Junior Catania fanalino di coda, ha ridato ai neroverdi quell’entusiasmo troncato dai due precedenti pareggi consecutivi.

Giova che contro lo Junior Catania abbiano segnato tutti gli attaccanti schierati dal mister Grasso, con due doppiette personali, di Romano e di Russo, e il secondo gol stagionale di Gattuso, alla sua seconda gara dopo l’infortunio che gli ha fatto praticamente saltare tutto il girone di andata, se si eccettuano alcuni scampoli di gara.

Gli augustani preparano la trasferta di Mirabella Imbaccari, insidiosa poiché è vero che la formazione catanese è penultima in classifica, ma è anche la squadra che nell’ultimo turno ha tenuto testa al Tutta Catania, provvisoriamente al vertice del girone. I mirabellesi sono impegnati ad evitare la retrocessione e cercheranno di frenare la corsa dello Sporting, che, invece, ha necessità di incamerare l’intera posta per continuare la rincorsa al primato.

Il tecnico Mimmo Grasso approfondisce proprio questa premessa: “È una gara da non sottovalutare ma siamo pronti ad interpretarla con la necessaria determinazione e con la giusta mentalità; la classifica non deve ingannare: il Mirabella ha dimostrato, sabato scorso, di essere vivo, mettendo in difficoltà la capolista Tutta Catania e perdendo solo di misura, per 2-3, dopo essere stato a lungo in vantaggio; quindi occorre massimo impegno e concentrazione“.

Il campo di Mirabella, nell’ultima gara disputata, è stato teatro di una rissa tra i giocatori locali e quelli dell’Olimpique Priolo.

I dirigenti dello Sporting, il presidente Massimo Casertano e il presidente onorario Angelo Santanello, non sembrano preoccuparsene e commentano: “Queste vicende non ci appartengono, noi pensiamo solo a giocare al calcio: abbiamo dimostrato estrema correttezza in tutte le nostre gare ed accettato sempre il verdetto del campo, anche quando avremmo avuto molto da ridire su certi comportamenti degli avversari o su decisioni arbitrali; non è un caso se siamo la squadra in testa alla speciale Coppa Disciplina del nostro girone e la terza in assoluto tra le oltre trecentocinquanta squadre dall’Eccellenza alla Seconda Categoria: fatti concreti che attestano il nostro grado di maturità e rispetto delle regole”.

A Mirabella, lo Sporting sarà al gran completo e Grasso avrà solo l’imbarazzo della scelta per selezionare la formazione da schierare, in una gara che potrebbe segnare la svolta nel torneo degli augustani.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto