Politica

Zappulla “scarica” Crocetta sulle autorità portuali

AUGUSTA – L’annuncio da parte del governatore Rosario Crocetta di voler impugnare il decreto attuativo della riforma delle autorità portuali, con il quale Augusta è stata indicata quale sede della prossima Autorità di sistema portuale, sta scatenando critiche aspre dal fronte della stessa maggioranza.

Interviene ancora una volta, rincarando la dose, il parlamentare nazionale del Pd Pippo Zappulla, che ribadisce: “La scelta di Augusta come sede per la nuova Autorità di sistema portuale non può essere messa in discussione da Crocetta o chi per lui; insistere, come leggo oggi (mercoledì, ndr) sulla stampa, su questo versante non solo è improprio ma pure irresponsabile”.

Spiega le due accuse mosse al Governatore: “Improprio perché i criteri per la scelta sono infatti oggettivi e individuati su precisi parametri nazionali ed europei; irresponsabile perché così tende ad alimentare divisioni assolutamente inopportune e, per fortuna, in larghissima parte superate“.

Prende sul tema le distanze da Crocetta e rivolge un invito ai parlamentari regionali del territorio: “Per quanto mi riguarda, in questa iniziativa, Crocetta non mi rappresenta e chiedo ai deputati regionali della provincia di Siracusa, ma anche a quelli della Sicilia orientale, di intervenire nei suoi confronti per evitare ulteriori e spiacevoli polemiche“.

inserzioni

Conclude: “Al contrario, questa è la fase in cui bisogna lavorare unitariamente per fare decollare l’Autorità di sistema portuale di Augusta in una logica di integrazione tra i diversi porti a cominciare proprio da Augusta e Catania, valorizzando le specificità e le potenzialità di tutti“.


scuolaopenday
In alto