News

Cerimonia per la panchina rossa alla villa, ricordate due giovani augustane vittime di femminicidio

AUGUSTA – Cerimonia di commemorazione delle vittime di femminicidio, stamani in piazza Castello, nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, dinanzi alla panchina tinta di rosso nei giorni scorsi.

Si è data quindi attuazione alla mozione di indirizzo recante il titolo “Alle vittime del femminicidio, contro ogni forma di violenza di genere”, recentemente approvata dal consiglio comunale e presentata lo scorso febbraio dai due consiglieri di minoranza Biagio Tribulato e Angelo Pasqua, presenti alla cerimonia.

A rappresentare il Comune, il sindaco Cettina Di Pietro con la fascia tricolore, affiancata dalla presidente del consiglio Sarah Marturana, che, vestita di rosso a sostegno della causa, ha letto un testo simbolico scritto da una madre che intende educare il figlio ad amare e rispettare le donne (“Io, donna, vorrei insegnarti ad essere uomo”). È intervenuta Stefania Caponigro, presidente del centro antiviolenza “Nesea” di Augusta, che ha ricordato le tante donne che si rivolgono al centro per chiedere aiuto, supporto e anche assistenza legale alle operatrici e professioniste dell’associazione.

Un pensiero commosso è stato rivolto alle due giovani augustane vittime di femminicidio, Mattea Giunta e Francesca Ferraguto.


In alto