Cronaca

Abbandono di rifiuti, augustano “beccato” e sanzionato dai carabinieri

AUGUSTA – Nell’estate delle polemiche per le criticità del servizio di raccolta rifiuti nelle località esterne e balneari del comune di Augusta e delle ripetute segnalazioni di vere e proprie discariche abusive, anche i carabinieri intervengono per arginare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade.

Ieri, una pattuglia del nucleo Radiomobile di Augusta, durante un servizio di controllo del territorio, ha individuato un augustano, di 71 anni, che si accingeva in via Garda, tra Villasmundo, frazione di Melilli, e Augusta, ad aggiungere il suo sacchetto di immondizia ai rifiuti già abbandonati da altri sul luogo.

Per l’uomo, oltre al ripristino dello stato dei luoghi, è scattata la sanzione amministrativa prevista dal Codice della strada all’art. 15, che punisce l’abbandono dei rifiuti e/o l’insudiciamento della strada (sanzione da 25 a 99 euro), concorrendo con la più specifica norma del decreto n. 152/2006 che disciplina la gestione dei rifiuti e ne vieta l’abbandono e il deposito incontrollato.

Tale intervento dei carabinieri rientra nell’ambito della cosiddetta “Campagna di controllo degli impianti di gestione de rifiuti”, condotta in collaborazione con il reparto specializzato Noe (Nucleo operativo ecologico dei carabinieri) per quei casi più gravi inerenti alle discariche abusive.

(Foto in evidenza: repertorio)


nuovaacropoli nuovaacropoli
In alto