Archivio

Accorato appello del Vicesindaco

Pino Pisani vicesindaco e assessore all'ambiente di Augusta

Pino Pisani vicesindaco e assessore all'ambiente di AugustaAUGUSTA – A seguito delle continue segnalazioni pubblicate da cittadini rammaricati sui social network, delle inchieste giornalistiche sui casi di quotidiana inciviltà, come il nostro pezzo sul nodo dei cosiddetti rifiuti ingombranti scaricati perfino in piazze centrali, il vicesindaco con delega all’Ambiente Pino Pisani ha ritenuto opportuno affidare alla sua pagina social un accorato appello.

Pisani premette: “Parlo come cittadino di questa città che ha tante ricchezze e tanta bellezza che, come dice un antico adagio siciliano, non si possono nascondere“. Poi marca la distinzione tra passato e presente: “Negli anni passati, per colpa di scelte sbagliate, di politiche poco attente ai reali interessi della collettività, alcune di queste bellezze sono state semplicemente trascurate e non opportunamente valorizzate: oggi tutti siamo fermamente decisi a riprenderci le bellezze di questa cittadina, a ripristinare alcuni valori sociali decaduti e siamo convinti che ciò sia possibile“.

Lancia un appello ai cittadini di Augusta: “Non potrà accadere solo per merito di alcuni, penso che ciò sarà possibile solo se tutti, veramente tutti i cittadini penseremo ed agiremo nel pieno rispetto delle leggi e delle regole che la comunità si è data“. Con una citazione filosofica: “Non bisogna scomodare Platone per capire che non può esistere una città virtuosa senza cittadini virtuosi e non possiamo pensare che i “nostri” problemi, cioè i problemi di Augusta, possano essere risolti dagli altri, perché dobbiamo essere noi, uno per uno, a rispettarci, a rispettare gli altri“.

Pisani contestualizza l’intervento: “Per questo motivo mi piacerebbe vedere una città in cui non si butta la spazzatura il sabato e la domenica mattina, in cui non si lascia la macchina in doppia fila, con le frecce accese, per fare bancomat o comprare le sigarette, in cui non si pensi che, poiché lo fanno tutti, siamo anche noi autorizzati a venir meno alle regole perché non è così, perché questo è l’atteggiamento tipico dei vili, degli indolenti, degli incivili che devono giustificare le loro manchevolezze“.

Conclude con la rassicurazione sull’impegno profuso personalmente: “Sinceramente parlando, penso e spero di poter continuare a lavorare ancora per molto tempo per la mia gente, ma se non saremo tutti convinti che bisogna l’opera, il contributo, il sacrificio di ognuno di noi, il mio lavoro e quello dei più potrebbe non servire a rendere questa città bella come era trenta-quaranta anni fa, restituendole quella dignità e quella civiltà che le avevano saputo dare i nostri padri“.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto