pubblicità elettorale
News

Apertura stagione balneare, buone le acque della provincia. Tredici i punti di monitoraggio ad Augusta

AUGUSTA – La stagione balneare in Sicilia è ufficialmente aperta dal 1 aprile e si concluderà il 31 ottobre. La qualità del mare della provincia nei punti di monitoraggio, individuati nelle zone ove è consentita la balneazione, sarebbe buona. Questo emerge dalle analisi preliminari (in particolare sui valori inerenti alla presenza di enterococchi ed escherichia coli), eseguite anche lungo la costiera ionica augustana, pubblicate dal “Portale Acque di balneazione” online del ministero della Salute (vedi portale online).

Ad effettuare i primi campionamenti, dal 20 marzo e attenendosi alle prescrizioni del decreto assessoriale, sono i tecnici della prevenzione dell’Asp di Siracusa per conto del Laboratorio di Sanità pubblica dell’Azienda, diretto da Nunzia Andolfi.

Andolfi spiega: “Nel caso verranno riscontrati valori anomali, il campione sarà ripetuto per verificare la persistenza o meno del fenomeno inquinante e indagare sulle cause che lo hanno determinato; nella eventualità in cui anche il secondo campione presenti valori superiori ai limiti consentiti, l’area verrà interdetta temporaneamente alla balneazione, in attesa del ripristino delle condizioni di balneabilità”.

Nelle tabelle allegate al decreto assessoriale sono indicate le aree interdette alla balneazione e la motivazione della loro interdizione. Oltre ai casi legati a cause inquinanti, rimangono comunque vietate le aree di mare e di costa interessate da immissioni di qualsiasi natura, come scarichi e corsi d’acqua, i porti e le zone militari, nonché le aree sulle quali vige una prescrizione delle autorità marittime e portuali per motivi di sicurezza. A riguardo, la novità di quest’anno è costituita dai cartelli di divieto di balneazione che dovranno rispettare precise dimensioni e inoltre contenere le informazioni in almeno due lingue.

Attraverso il portale online, dove i risultati dei prelievi verranno aggiornati mensilmente per tutta la stagione balneare, i cittadini possono anche segnalare qualsiasi anomalia osservata o quant’altro contribuisca a migliorare e proteggere la qualità del mare e salvaguardare la salute dei bagnanti.

Ad Augusta sono tredici i punti di campionamento, da quello più a nord del territorio, “Agnone-Baia Conchiglie km 0,5 sud fiume”, a quello più a sud, “200 mt sud Faro S. Croce”.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto