News

Attività nella biblioteca comunale per avvicinare alunni del “Corbino” alla lettura

AUGUSTA – Dicembre è il mese dei bilanci di quanto fatto in un anno, ma, per una scuola che articola la propria attività didattica in trimestri, è il tempo di verificare punti di forza e criticità delle attività didattiche svolte durante questo primo periodo. Tra i punti di forza del 2° Istituto comprensivo “Orso Mario Corbino”, diretto dal dirigente scolastico Maria Giovanna Sergi, merita un posto di rilievo il progetto che vede promuovere l’amore ed il bisogno della lettura, intesa sia come mezzo per il soddisfacimento di un bisogno affettivo di evasione, fantasia ed identificazione positiva, sia come occasione di ricerca e di studio, al fine di porre le basi nei ragazzi utenti per una pratica di lettura come attività che duri per tutta la vita e li aiuti a divenire cittadini responsabili.

In questo primo trimestre sono state le sezioni di 5 anni della scuola dell’infanzia e le classi III e V della scuola primaria ad essere coinvolte in attività all’interno della Biblioteca e del Salone di rappresentanza comunali. All’interno della Biblioteca i bambini hanno scoperto il libro e la lettura, guidati dalla dott.ssa Torre. I bambini, anche quelli che ancora non sanno leggere, si sono avvicinati ai libri e con un libro in mano hanno sperimentato la lettura come scoperta: hanno utilizzato la vista, il tatto, l’olfatto e gli altri sensi per esplorare le molteplici possibilità che un libro, già come oggetto, prima ancora che come contenitore di storie può offrire loro. Attraverso indovinelli e giochi a squadre si sono “innamorati del profumo dei libri” ed hanno imparato la storia della Biblioteca comunale, dell’ubicazione precedente e di quella attuale e come si può fruire della stessa mediante prestiti, o semplice consultazione in loco.

I ragazzi inoltre hanno avuto la possibilità di visitare il Palazzo di Città, conoscere cenni storici sulla sua costruzione ed architettura, osservare i diversi decori e visitare le diverse salette guidate dalla dott.ssa Corallo. In una di queste visite c’è stato anche l’incontro, per un saluto, con il sindaco Di Pietro. Un’attività nella quale, come diceva Schopenhauer, i ragazzi hanno potuto appurare come “la vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro: leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare”.


getfluence.com
In alto