News

Augusta, avvistata foca monaca al largo di Brucoli

AUGUSTA – Un incontro eccezionale è stato videoripreso nei giorni scorsi al largo di Brucoli, il borgo marinaro nel territorio di Augusta. Tre diportisti, Enzo Viola, Giuseppe Catania e Umberto Fasone, hanno incontrato una foca monaca mediterranea (Monachus monachus), mammifero a rischio estinzione che in Italia viene osservato sporadicamente vicino alle isole toscane e siciliane.

Nel filmato pubblicato dalla pagina social dell’associazione di volontariato catanese “Marecamp“, e che proponiamo qui di seguito, si vede la foca che nuota sporgendo la testa dall’acqua, poi si gira e s’immerge.

Questo è un importantissimo tassello per il Mediterraneo – si legge nel post sui social dell’associazione – Ricordiamo che la popolazione di foca monaca del Mediterraneo è classificata dalla Iucn Red list of threatened species come specie criticamente minacciata a rischio di estinzione. Invitiamo chiunque dovesse avvistarla a recare il minore disturbo e segnalare tempestivamente la sua posizione a Marecamp o alla Guardia costiera (1530)“. In natura ne sopravvivono, infatti, meno di 700 esemplari.

Lo scorso marzo, un esemplare di foca monaca era stato avvistato nell’Area marina protetta (Amp) del Plemmirio, a Siracusa, in quel caso vicino alla costa (vedi foto di copertina, di Giacomo Scatà). La segnalazione, la prima dopo circa sessant’anni, era stata tempestivamente inoltrata alla locale Capitaneria di porto che, imbarcato il personale specializzato dell’Amp, visionati i video e stabilita la rotta presunta del mammifero, si era recata con la motovedetta Sar 300 (Cp 323) nello specchio acqueo dell’avvistamento. La costa era stata battuta a lungo, ma la foca monaca aveva fatto perdere le sue tracce.


In alto