Cronaca

Augusta, commozione ai funerali di Mimmo Fruciano, presidente Tds. “Lotta per l’ospedale continua, da lassù ci guiderà”

AUGUSTA – Alle 17,30 di oggi, nella chiesa di Cristo Re, si sono concluse le solenni esequie di Domenico, noto come Mimmo, Fruciano, 72 anni compiuti, presidente dell’associazione cittadina Tds per la “tutela della salute e del presidio ospedaliero Muscatello”.

Fruciano era improvvisamente scomparso l’altra notte proprio nell’ospedale per cui egli si è battuto per anni, organizzando conferenze stampa, incontri, convegni, tavole rotonde, coadiuvato da un manipolo di volontari, che con lui avevano costituito l’associazione, dopo essere stati attivisti della locale sezione del Tribunale per i diritti del malato (Tdm), di cui Fruciano è stato presidente fino a un paio d’anni fa.

Alle esequie hanno preso parte i vertici istituzionali del Comune, il sindaco Cettina Di Pietro, che prestò il gratuito patrocinio proprio per il Tdm, ai tempi della presidenza Fruciano, e la presidente del consiglio comunale, Sarah Marturana. Presenti anche il sindaco di Priolo, Pippo Gianni, vicino sin da quando era deputato regionale, alle iniziative promosse per il “Muscatello” e il coordinatore regionale dell’Osservatorio nazionale amianto (Ona), Calogero Vicario.

Dopo il funerale, reso solenne dal coro e dall’organo, ha preso la parola Maria Carmela Giannone, vicepresidente dell’associazione Tds, che, con voce rotta dalla commozione, ha sottolineato l’impegno diuturno dello scomparso per il “Muscatello“, che “tanto amava”, concludendo con l’affermazione che la “lotta per l’ospedale continuerà”, forte della certezza che “Fruciano da lassù ci guiderà”.

inserzioni

G.C.


inserzioni inserzioni
In alto