News

Augusta, Covid, centro vaccinale si trasferirà a Punta Izzo. Superata quota duecento positivi

AUGUSTA – “Abbiamo il doppio dei positivi rispetto all’anno scorso nello stesso periodo ma uguale numero di ricoverati. Questo significa che la situazione è abbastanza sotto controllo grazie ai vaccini“. Sono parole del direttore sanitario dell’Asp, Salvo Madonia, augustano di adozione, a un anno esatto dall’avvio della vaccinazione anti-Covid e in piena quarta ondata della pandemia di Covid, ad Augusta come in tutta Italia.

Gli attuali positivi nel territorio comunale sono 209, ben quarantatré più di ieri e il doppio dello stesso giorno di un anno fa (105), mentre i laboratori incaricati dall’Asp di processare i tamponi molecolari, effettuati a seguito di positività al tampone rapido, operano a pieno regime. Resta più o meno stabile da una decina di giorni il numero degli augustani ospedalizzati, che sono attualmente cinque, tutti in terapia ordinaria. Il numero dei ricoverati in provincia di Siracusa è pari a 76.

Dopo la paralisi del traffico veicolare in direzione ospedale, registrata nella prima parte della mattina di lunedì 27 dicembre, l’Asp ha provveduto ad allestire una postazione drive-in straordinaria dinanzi al Polivalente del “Costa” dirottandovi gli utenti già prenotati per i tamponi.

Ma la principale novità riguarderà nei primi giorni del nuovo anno il centro vaccinale territoriale, che sarà trasferito dall’ospedale “Muscatello” ai locali messi a disposizione dal Comando Marisicilia all’interno del Crdd di Punta Izzo, sfruttandone l’ampio parcheggio.

Stiamo spostando il centro vaccinale lì – ci riferisce il direttore sanitario dell’Asp, Madonia – perché all’ospedale di Augusta si è creata una situazione di sovraffollamento, confusione e voglio limitare gli accessi in ospedale“. Sarà inaugurato tra il 2 e il 3 gennaio e vi saranno effettuate sia vaccinazioni che somministrazioni di tamponi.

(Nella foto di repertorio in copertina: inoculazione vaccino anti-Covid)


In alto