News

Augusta, l’associazione filantropica liberale “Umberto I” compie 138 anni. Di Franco: “Una sede per tutte le associazioni”

AUGUSTA – Ricorre oggi il 138° anniversario della fondazione dell’associazione filantropica liberale “Umberto I”, che ha sede dinanzi alla chiesa Madre, in via Principe Umberto. Si tratta della più antica associazione presente in città, attraversando tre secoli, nell’ultimo lustro luogo aperto ad iniziative della cittadinanza e di confronto sulle principali questioni di interesse del territorio, dall’ospedale all’ambiente, dal patrimonio monumentale a quello culturale.

A presiedere il sodalizio, da sei anni, è Mimmo Di Franco, che ricorda di aver “voluto che l’associazione si proiettasse verso la società civile senza chiudersi tra i soci e, grazie al sostegno dei “giovani” soci, siamo riusciti nell’intento“.

Tra i fondatori dell’associazione, in quel 27 febbraio del 1881, si annovera il professore Sebastiano Salomone, autore di quella “Storia di Augusta” ancora oggi punto di riferimento nella pubblicistica locale. Ma è intendimento di Di Franco far recuperare, catalogare e studiare da cultori di storia patria la documentazione completa per ricostruire i 138 anni di storia dell’associazione filantropica liberale. “Se si pensa che nel 1948 vi erano 120 scritti tra commercianti, artigiani, operai, ciò vuol dire che molte famiglie avevano un socio alla filantropica“, commenta.

Auspico – aggiunge – che questa diventi la sede in cui tutte quelle associazioni, che non possono permettersi di avere dei locali, si riuniscano, associandosi alla filantropica“. Ciò che è avvenuto negli ultimi anni di collaborazioni e sinergie, che hanno visto intervenire nella storica sede autorevoli esponenti delle istituzioni regionali e locali. A cui Di Franco, in questo anniversario, rivolge un pensiero di gratitudine, dedicando inoltre un “ringraziamento al direttivo, ai soci della filantropica e a tutti gli amici che mi hanno sostenuto e continuano a sostenermi in questi anni di presidenza. Grazie di cuore a tutti“.

(Nella foto di repertorio: soci dell’associazione filantropica liberale “Umberto I”)


In alto