Cronaca

Augusta, maltrattamenti alla madre: ventunenne sottoposto a sorveglianza speciale di ps per un anno

AUGUSTA – Un giovane augustano è destinatario della prima applicazione in provincia della misura preventiva della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza nei casi di presunti maltrattamenti in famiglia. Si tratta del ventunenne S.J., a cui vengono contestate le ipotesi di reato di maltrattamenti e stalking ai danni della madre. Sarà sottoposto alla speciale misura emessa dal Tribunale di Catania per un anno, con obbligo di soggiorno nel comune di Augusta e versamento di una cauzione di mille euro.

Il provvedimento viene disposto a seguito della proposta del Questore di Siracusa all’autorità giudiziaria risalente al gennaio 2020, sulla scorta delle indagini svolte dalla Sezione misure di prevenzione della divisione polizia anticrimine.

Il giovane, a seguito delle contestate “ripetute lesioni e minacce rivolte alla madre, già nel dicembre 2019“, era stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento.

Come rende noto la Questura di Siracusa, si tratta del primo provvedimento di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza emesso a carico di un soggetto accusato di maltrattamenti in famiglia. Difatti, l’inserimento del reato di maltrattamenti in famiglia nel novero delle fattispecie per le quali è possibile l’applicazione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza è stata introdotta recentemente con il “Codice rosso”, entrato in vigore nel luglio del 2019, integrando le fattispecie già previste dal Codice antimafia.

(Foto di copertina: generica)


In alto