News

Augusta, motocisterna in fiamme, sversamento idrocarburi e trasbordo ferito: esercitazione in porto

AUGUSTA – Nel corso della mattinata, la Capitaneria di porto di Augusta ha organizzato un’attività addestrativa nel porto Megarese, coinvolgendo tutti gli attori preposti alla sicurezza portuale.

In particolare, è stato simulato il verificarsi di un’emergenza, consistente nello scoppio di un incendio a bordo di un’unità mercantile, la motocisterna “Punta rossa”, messa a disposizione della società “Ciane Anapo”, alla fonda nel porto Megarese, in un punto di ancoraggio indicato dalla Corporazione piloti, con sversamento di idrocarburi in mare e il ferimento di un marittimo.

Il rimorchiatore “Capo Boeo”, della Società Rimorchiatori di Augusta, ha provveduto a domare le fiamme con i monitori di bordo, mentre i mezzi “Why not 21”, “Supergabbiano 10” e “Supergabbiano 5”, e “Recoil IV”, rispettivamente delle ditte disinquinanti “Snad”, “Ternullo” e “Patania”, hanno proceduto a contenere l’avvenuto inquinamento con il posizionamento di panne galleggianti.

Nel contempo, è stato effettuato il trasbordo simulato di un ferito dalla motocisterna “Punta rossa” alla motovedetta Cp 2204 della Guardia costiera, che si è diretta alla banchina della Capitaneria di porto, ove ad attenderla vi era un’ambulanza della locale fraternita di Misericordia.

L’esercitazione, ben riuscita – rende noto la Capitaneria di porto – ha consentito di testare i tempi di approntamento dei vari soggetti coinvolti, ed il risultato è stato pienamente soddisfacente“.


In alto