Cronaca

Augusta, nubifragio del 16 luglio, pali divelti e crollo di alberi. Danni a privati al Monte

AUGUSTA – Pali divelti lungo alcune strade del territorio comunale, nonché danni a privati, al Monte in particolare, a causa del crollo di alberi imponenti. Questo un primo, sommario elenco delle conseguenze del breve ma violento nubifragio su Augusta di ieri, 16 luglio.

Un fenomeno atmosferico (nella foto all’interno), accompagnato dal brusco calo delle temperature dei giorni scorsi, che ha imperversato sul comune per circa mezzora poco dopo le 14, insieme a intense precipitazioni e a raffiche di vento che avrebbero superato gli 80 km/h.

Ha provocato disagi e danni tangibili in diverse zone della città“, ha affermato il sindaco Cettina Di Pietro, riferendo di essere “personalmente intervenuta” nei sopralluoghi, insieme alla Polizia municipale, ai volontari della Protezione civile e della Misericordia. “Abbiamo prontamente segnalato ad Enel e Telecom i pali divelti, per lo svolgimento delle riparazioni di loro competenza“, ha aggiunto.

Tra i danni segnalati dai lettori alla Redazione, particolarmente gravi appaiono quelli occorsi in una villa in via dei Gelsomini (zona “Villa Marina”), dove alcuni pini sono crollati su una pertinenza dell’abitazione (nella foto di copertina), rendendo necessario l’intervento di vigili del fuoco, agenti della Polizia municipale, volontari del gruppo comunale di protezione civile, oltre che di tecnici per ripristinare i servizi. Per fortuna, non sono stati segnalati danni a persone.

inserzioni

Altro episodio di rilievo, l’albero finito sull’auto con due turisti francesi all’interno, fermatisi per via dell’improvviso nubifragio in via delle Magnolie (zona “La Cavalera”), quindi soccorsi e liberati, senza conseguenze, da vigili del fuoco, agenti della Polizia municipale e volontari del gruppo comunale di protezione civile.


scuolaopenday
In alto