pubblicità elettorale
News

Augusta, regolamento ristori Covid comunali annullato. Cna: “Brutto pasticcio, adesso riprogrammare risorse”

AUGUSTA – “Quello dei ristori per le imprese di Augusta è un brutto pasticcio che ha nell’ultima puntata in consiglio comunale il suo epilogo, anche se speriamo non un finale definitivo”. Così il presidente di Cna (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa) Augusta, Fabio Cannavà interviene a seguito dell’annullamento del nuovo regolamento “Cura Augusta 2.0”, voluto dall’attuale maggioranza consiliare (seduta del 29 dicembre) per erogare i ristori Covid comunali e annullato tra le polemiche politiche un mese dopo (seduta del 26 gennaio) dalla stessa maggioranza, su richiesta del responsabile del settore competente (sesto).

L’annullamento è stato addebitato a un errore tecnico, e cioè all’impossibilità di quantificare entro il 31 dicembre scorso le somme residue del precedente bando pubblico, in attesa di esitare tutte le istanze tra cui alcune richieste di riesame.

Con il precedente regolamento, approvato dall’allora maggioranza pentastellata, erano stati assegnati circa 300 mila euro (somma attualmente suscettibile di variazioni a seguito di alcuni ricorsi) su circa un milione di euro liberati dall’amministrazione Di Pietro tramite la rinegoziazione dei mutui comunali consentita dal decreto Rilancio. Resta adesso incerta la possibilità di destinare nuovamente agli operatori economici del territorio i circa 700 mila euro rimanenti.

Sul precedente regolamento, Cannavà commenta: “Quel provvedimento aveva delle criticità di partenza perché troppo stringente e infatti ha determinato un numero non altissimo di istanze, tuttavia rappresentava una risposta per le oltre 150 aziende che avevano avanzato richiesta; la situazione generata dalle criticità emerse nel corso degli ultimi mesi ha però chiuso loro la porta”.

Conferma, però, la linea del dialogo con la neo amministrazione Di Mare (nella foto di repertorio in copertina, il direttivo Cna con il neo sindaco a fine novembre, ndr). “È un tempo difficile e un anno di pandemia ha inferto un colpo durissimo all’economia locale che si somma all’impatto della precedente crisi del 2008 – prosegue il presidente della Cna Augusta – non riteniamo però oggi di voler elencare colpe e disattenzioni, preferiamo invece richiamare l’amministrazione comunale e il consiglio ad un’azione di programmazione, al fine di riprogrammare nuove risorse per le Pmi del territorio”.

Un percorso nuovo – conclude Cannavà – con il coinvolgimento attivo da parte delle rappresentanze delle imprese, in modo da condividere soluzioni semplici ma efficaci al fine di sostenere, seppur parzialmente, il peso della crisi economica“.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto