News

Augusta, sedici studenti in partenza per l’estero con Intercultura

AUGUSTA – Sono sedici gli studenti selezionati dai volontari di Intercultura del Centro locale di Augusta per la borsa di studio all’estero, 14 augustani e 2 lentinesi (nella foto in evidenza). La presidente del Centro locale, Brigida Stano ha consegnato loro un’apposita pergamena in occasione di una cerimonia tenuta martedì scorso nel salone di rappresentanza del palazzo municipale.

In tutta Italia, sono stati selezionati circa 2.200 studenti tra i 7.000 partecipanti al concorso, bandito dall’associazione Intercultura, per poter studiare all’estero per un periodo da due a sei mesi o a un intero anno scolastico oppure per un soggiorno estivo. Tre quarti di loro da fine giugno prenderanno il volo verso i diversi continenti grazie alle centinaia di borse di studio, totali o parziali, che Intercultura mettere a disposizione grazie al proprio fondo interno o grazie a uno delle tantissime aziende ed enti sponsor che sostengono il programma.

Qui di seguito i prossimi protagonisti dell’esperienza di formazione all’estero e i Paesi di destinazione: Carlo B. in partenza per un programma annuale in Repubblica Ceca; Matteo e Chiara un anno in Messico; Lorenzo P. in partenza per un anno in Canada, grazie anche alla Borsa di studio Inps; Alice C. per l’annuale in Serbia; Clara G. in partenza per 6 mesi in Finlandia; Julia L. un anno a Panama; Luisa M. annuale in Ungheria; Maria Vittoria M. in partenza per un anno in Portogallo, grazie anche alla Borsa di studio Inps; Anna M. un anno in Francia; Delia in partenza per un trimestre nel Belgio francofono; Silvia S. un anno negli Usa; Paolo Eugenio T. un anno negli Usa; Federica T. per  il semestre in Uruguay; Martina Vittoria A. in partenza per un anno in Repubblica Dominicana; Martina C. 6 mesi in Messico.

inserzioni

Per la durata del periodo che vivranno all’estero – fa sapere il Centro locale di Augusta di Intercultura – questi studenti saranno gli ambasciatori di Augusta, e avranno il compito e l’onore di far conoscere la nostra cultura all’estero al di là di stereotipi e pregiudizi. Ritorneranno in Italia come persone mature, indipendenti, autonome, ma soprattutto dotati della consapevolezza di essere “un ponte tra le culture” in un momento storico dove la crisi del dialogo interculturale è sempre più acuita nonostante viviamo in un mondo globalizzato e interconnesso“.

Alla cerimonia di premiazione degli studenti, svolta martedì scorso (vedi foto all’interno), sono intervenuti il sindaco Cettina Di Pietro, Stefania Anfuso, docente e volontaria di Intercultura, Benedetta Nobile, ex borsista e volontaria di Intercultura e Valeria Gallitto, responsabile comunicazione e sostegno a distanza della ong Cope – Cooperazione Paesi emergenti. L’evento, incentrato sull’Agenda 2030 dell’Onu, faceva parte del Festival dello sviluppo sostenibile 2019 promosso in Italia dall’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis), per sensibilizzare i cittadini sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale.

Tutti i relatori hanno dato ampio spazio alla riflessione sui diciassette obiettivi di sostenibilità globali, dell’Agenda 2030, in particolare sui goal 4, “Istruzione di qualità” e 16, “Pace, giustizia e istituzioni solide”. Importanti anche le testimonianze di Marianna, ex borsista che ha trascorso lo scorso anno scolastico in Honk Kong e di Marco, un exchange olandese innamorato di Augusta e della famiglia che lo ha ospitato durante la “Settimana di scambio”.

Emozionatissimi i fortunati studenti, accompagnati dalle famiglie e dai tutor scolastici dei tre istituti superiori coinvolti, “Arangio Ruiz” e “Megara” di Augusta e il “Vittorini” di Lentini.

 


archeoclubmegarahyblaea
In alto