Cronaca

Augusta, sequestrato capannone industriale, denuncia per omessa bonifica e conferimento abusivo di rifiuti

AUGUSTA – Le Fiamme gialle di Augusta hanno scoperto un sito industriale presente all’interno della zona ex Area di sviluppo industriale (Asi) di Augusta, dove erano stati abbandonati un “ingente quantitativo di rifiuti industriali e scarti di lavorazione”, rinvenuti all’interno e all’esterno di un capannone in contrada San Cusumano.

L’attività ispettiva, condotta con l’ausilio di tecnici dell’Arpa di Siracusa, del Libero consorzio e dell’Asp di Augusta, ha consentito di circoscrivere un’area di circa 5 mila metri quadrati e sottoporla a sequestro preventivo, a disposizione dell’autorità giudiziaria aretusea.

Nell’occasione, è stato possibile procedere a una campionatura dei rifiuti presenti nell’area industriale oggetto del provvedimento, grazie all’operato dei tecnici intervenuti con i finanzieri, che ha rivelato la presenza anche di polvere di pirite, particolarmente nociva per la salute pubblica qualora non correttamente gestita e smaltita.

Dopo ulteriori accertamenti investigativi, è stato denunciato all’autorità giudiziaria il curatore fallimentare della società proprietaria del sito interessato dal sequestro preventivo, per ipotesi di violazione previste dagli articoli 452 terdecies c.p. (omessa bonifica) e 256 del d.lgs. n. 152/2006 (conferimento abusivo di rifiuti).


getfluence.com
In alto