News

Augusta, studentessa del “Ruiz” 4ª regionale alle Olimpiadi delle scienze naturali

AUGUSTA – Brillante risultato per il Liceo delle Scienze applicate dell’Istituto “Arangio Ruiz” alla fase regionale delle Olimpiadi delle scienze naturali, tenutasi lo scorso 27 marzo a Messina presso l’Istituto “Verona Trento”, dove l’alunna Marika Dollero si è distinta classificandosi al quarto posto.

L’iniziativa alla diciassettesima edizione, rivolta a tutti gli indirizzi della scuola secondaria superiore, è promossa dalla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione del Miur. Si propone di fornire agli studenti un’opportunità per verificare le loro inclinazioni e attitudini per lo studio e la comprensione dei fenomeni e dei processi naturali.

La fase regionale di quest’anno ha visto la partecipazione di 131 alunni, selezionati attraverso le gare d’istituto. Lo strumento utilizzato per lo svolgimento della selezione è stata una prova scritta costituita da un questionario articolato in domande strutturate a scelta multipla, a cui rispondere entro 80 minuti, con 40 domande su argomenti di Biologia per la categoria Triennio.

Il “Ruiz” da diversi anni partecipa alle Olimpiadi delle scienze naturali, con risultati sempre lusinghieri: per due anni consecutivi due studenti della scuola, Beatrice Prato e Giuseppe Messina, hanno conquistato il primo posto e l’accesso alla finale nazionale. Quest’anno l’istituto non disputerà la fase nazionale, che si terrà a Pavia dal 10 al 12 maggio, perché il bando prevede l’accesso a soli due candidati.

Si dicono comunque orgogliosi del quarto posto conquistato da Dollero la dirigente scolastica Maria Concetta Castorina e i docenti dell’istituto, per aver “fatto svettare il Ruiz tra i migliori licei della Sicilia, per l’insegnamento delle scienze“.

Anche quest’anno – commenta la docente Loredana Di Mare, che ha seguito la preparazione della studentessa – il risultato molto positivo evidenzia la valenza che il nostro liceo attribuisce alle discipline scientifiche e alla preparazione dei ragazzi per le future scelte universitarie”.


In alto