News

Augusta, successo per “La strana coppia” al femminile della compagnia Redicuore. Dedica al compianto D’Anna

AUGUSTA – Applausi a scena aperta per gli attori della compagnia Redicuore, protagonisti della commedia “La strana coppia” di Neil Simon, in una versione al femminile rivisitata dalla regista Patrizia Gula sul palco del teatro di “Città della notte”.

Secondo appuntamento della 3ª Rassegna teatrale Fita “Città di Augusta”, l’esilarante commedia teatrale messa in scena è una delle sue opere più geniali di Niel Simon, il famoso commediografo scomparso lo scorso agosto, portata al grande successo dal cinema grazie al film con Jack Lemmon e Walter Matthau.

La regista, invece, ha scelto di proporre la pièce in chiave femminile per approfondire i diversi modi di essere “donna” delle protagoniste. Scelta riuscitissima visto che questo stesso spettacolo nel 2013 ha ottenuto il premio alla regia e quello all’attrice protagonista, Stefania Arena, al concorso Fita “Di Bernardo”a Giardini Naxos.

Due donne decidono di vivere sotto lo stesso tetto, dando luogo ad una girandola di battute esilaranti e gag incalzanti. Olivia vive da sola da quando si è separata dal marito fannullone e spendaccione. Nella sua vita disordinata e trasandata capita una sera Fiorenza, un’amica appena lasciata dal marito dopo 14 anni di matrimonio, che è l’esatto opposto di lei precisa in modo maniacale, ossessionata dall’ordine e dalla pulizia, piena di allergie e di tic.

Alla fine l’impossibile convivenza della “strana coppia” si rivelerà una storia di amicizia profonda, di affetto e risate con un finale a sorpresa grazie all’arrivo di due fratelli spagnoli, Manolo e Jesus, che influenzeranno profondamente la vita delle amiche.

Scroscianti gli applausi degli spettatori, che hanno così tributato un più che meritato successo per una compagnia teatrale che, pur essendo amatoriale, regala al suo pubblico spettacoli di alta qualità. Un momento di commozione si è avuto quando la presentatrice, Roberta Fuccio ha annunciato la dedica dello spettacolo a Gianni D’Anna, giornalista augustano, prematuramente scomparso lo scorso mese, che amava molto il teatro.

In scena, un susseguirsi di personaggi interpretati da attori che sono riusciti a dare il meglio di sé, guidati dalla maestria e dalla passione della regista Patrizia Gula. Sono Stefania Arena (Fiorenza), Titti Puzzo (Olivia), Marilena Russo (Vera), Daniela Morello (Renata), Danilo Riciputo (Michi), Giuseppe Santanello (Jesus) e Salvo Mazziotta (Manolo).

Dietro le quinte, invece, la direzione di scena è stata affidata ad Eleonora Liotta, Pamela Puzzo, Davide Passanisi e Kate Battaglia, mentre insieme a Maurizio Cianchino ad occuparsi di audio, luci e microfoni sono state Laura Amara, Tiziana La Mantea e Piera Di Benedetto.

Prossimo appuntamento della rassegna teatrale, il 17 febbraio con “L’avaro” di Molière, portato in scena dalla compagnia “Le tre fontane” di Presa (frazione di Piedimonte Etneo, Catania).


In alto