News

Augusta, targa in memoria del “superpoliziotto” Pippo Micalizio al commissariato

AUGUSTA – Grande partecipazione istituzionale ed emotiva alla cerimonia dedicata al prefetto Pippo Micalizio, promossa dall’associazione filantropica “Umberto I” presieduta da Mimmo Di Franco, che si è svolta nella mattina di venerdì 25 febbraio. La targa di bronzo commemorativa, posta su un pilone del cancello d’ingresso del commissariato di pubblica sicurezza, dinanzi a cui si è tenuta la cerimonia, riporta queste parole: “Pippo Micalizio, servitore dello Stato, uomo di alto profilo morale e civile, dedicò la propria vita a difesa della legalità”.

Scomparso il 29 settembre 2005 all’età di sessant’anni, Pippo Micalizio nacque a Pedagaggi, frazione di Carlentini, dove era tornato a vivere alla fine della carriera. Da piccolo, insieme alla famiglia, si trasferisce ad Augusta, perché il padre viene chiamato a dirigere il locale ufficio postale. Per Micalizio fare il poliziotto è un lavoro ma soprattutto una vocazione. Laureato in legge, inizia la carriera nella Polizia di Stato nel 1969 a Milano, dove alla guida della squadra mobile si guadagna nel tempo l’appellativo giornalistico di “superpoliziotto” per via delle prime grandi maxi operazioni contro la mafia e la ‘ndrangheta al Nord, da lui dirette a cavallo tra gli anni ottanta e novanta. Promosso a Roma, viene nominato vice direttore della Direzione investigativa antimafia (Dia) e diventa numero uno dei Servizi centrali antidroga. Nel 2001, uomo di fiducia del Viminale, viene inviato a Genova come ispettore per gestire le indagini post G8 sull’irruzione di poliziotti e carabinieri nella scuola Diaz e i fatti controversi nella caserma di Bolzaneto. L’11 luglio del 2003, su proposta dell’allora ministro dell’Interno Beppe Pisanu, viene nominato prefetto collocato fuori ruolo presso la presidenza del Consiglio. Di rilievo l’onorificenza di commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica, conferitagli nell’ottobre del 1994 su iniziativa dell’allora presidente Oscar Luigi Scalfaro.

Ci siamo conosciuti da giovanissimi, eravamo molto amici, poi le nostre strade si sono divise per via degli studi e del lavoro. Ho sentito forte il dovere civile e morale di ricordarlo con una targa in bronzo”. Questo un passaggio del ricordo, commosso, di Mimmo Di Franco, promotore dell’iniziativa per la targa bronzea che ha dato seguito alla conferenza dedicata a Pippo Micalizio lo scorso 10 dicembre nella sede dell’associazione filantropica “Umberto I”.

Commemorazione di Pippo Micalizio, sede associazione filantropica “Umberto I”.
Da sinistra: gen. Enzo Inzolia, Mimmo Di Franco, col. Pippo Nicastro

Chiamati a portare un saluto istituzionale il vicesindaco di Augusta, Tania Patania, accompagnata dall’assessore Giuseppe Carrabino, inoltre il sindaco di Carlentini, Giuseppe Stefio, che è intervenuto lodando Micalizio quale uomo “che ha dedicato l’intera vita a servizio dello Stato”. “Un uomo contraddistinto da una particolare intuizione ed empatia”, è il tratto sottolineato da Gabriella Ioppolo, questore di Siracusa. Intervenute anche due studentesse, Elisa Noè e Marta Scatà dell’Istituto comprensivo “Principe di Napoli”, che hanno letto un acrostico creato con la parola “legalità”, inscritto su una pergamena poi donata alla famiglia Micalizio.

Il fratello del prefetto, Franco Micalizio lo ha ricordato per la “lealtà verso le istituzioni che rappresentava”, accompagnato per l’occasione dalle sorelle Letizia, Nadia, Nella e Teresa. Presenti anche la figlia e la compagna di Pippo Micalizio, rispettivamente Marina e Rossana, e il nipote Lorenzo, che ha scoperto la targa dopo la benedizione affidata a don Francesco Scatà.

Alla cerimonia hanno partecipato, oltre al dirigente del commissariato di pubblica sicurezza Marco Naccarato, il comandante marittimo Sicilia contrammiraglio Andrea Cottini, funzionari dei servizi investigativi della Marina degli Stati Uniti presso la basa di Sigonella, e rappresentanti dei club service cittadini, Kiwanis, Lions e Rotary.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto