Eventi

Augusta, torna il premio letterario intitolato a Rina Gulino. Show con le scuole medie sarà online

AUGUSTA – Lunedì 7 giugno, alle ore 18, docenti e alunni delle quattro scuole medie cittadine, facenti parte di altrettanti istituti comprensivi, si collegheranno in diretta, attraverso una piattaforma telematica, per partecipare alla settima edizione del premio letterario “Rina Gulino”, riservato appunto agli alunni delle scuole medie, per onorare la memoria della professoressa Rina Gulino, che, per decenni, ne fu docente di lettere.

Il premio è organizzato dall’associazione intitolata alla scomparsa, presieduta dalla figlia Mariangela Scuderi, cui danno il fattivo contributo gli altri figli, Massimiliano, Alessandro e Vittoria. La serata finale delle prime sei edizioni, la serata delle premiazioni, è stata organizzata nell’aula magna di una scuola, in presenza di pubblico e con ospiti esterni. Lo scorso anno, per via della pandemia, il premio è saltato.

Quest’anno, anche se la pandemia perdura, si è pensato per tempo a organizzare un’edizione in forma telematica e, come negli anni precedenti, sarà condotta dal primogenito di Rina Gulino, Massimiliano Scuderi (nella foto di repertorio in copertina, per l’edizione 2015), docente anch’egli, in una scuola primaria del Veneto, intrattenitore per passione che ha appena concluso un interessante percorso di conduzione attraverso il web. È stato un percorso avviato proprio lo scorso anno, in occasione del confinamento nazionale che tenne in casa tutti gli italiani.

Per la web tv, da lui fondata con la sorella Mariangela, HappyTvItalia Hd, Massimiliano, che come nome d’arte ha adottato l’abbreviativo Max, ha organizzato ben tre edizioni di un programma d’intrattenimento con ospiti dal titolo “Happy show”, in rete ogni giorno, tranne la domenica, per tutto il periodo del forzato isolamento, poi bisettimanale nell’ultima. L’edizione si è conclusa, dopo venti puntate, lo scorso venerdì sera, e Scuderi ha così commentato: “È stato un programma esaltante e troppo divertente anche perché all’inizio non avevo chissà quali stimoli. Ma nella vita credo sempre che bisogna gettarsi nelle sfide e l’ignoto non deve essere una paura ma un’opportunità per crescere. E poi avere anche una buona dose di coraggio e, perché no?, di faccia tosta e vedrete che i risultati arriveranno“.

Solo due mesi sono passati – aggiunge Max Scuderi – eppure mi sono sembrati due anni, per aver avuto possibilità e opportunità di conoscere tantissime belle persone di talento che sono state ospitate all’Happy show, tante anche di livello nazionale, come Maria Giovanna Elmi, Patrizia Caselli, Nadia Bengala, Amedeo Goria, e si sono tutti divertiti. I social ci aiutano tanto in questo, ma cosa c’è di più bello che fare entrare nella tua vita tante belle persone?”.

Dopo il premio per ricordare la madre, Max Scuderi darà vita a un nuovo programma per esordienti, da lui definito come il primo spettacolo di talenti nel web.

Giorgio Càsole


In alto