News

Augusta, weekend prevenzione malattie cardiovascolari, cerebrovascolari e oncologiche. Presentata campagna di screening gratuito

AUGUSTA – “Tieni a mente il tuo cuore e tieni a cuore il tuo cervello“, è lo slogan efficace che racchiude il significato della campagna di prevenzione delle malattie cardiovascolari, cerebrovascolari ed oncologiche che coinvolgerà, sabato 24 e domenica 25 novembre ad Augusta, in piazza Castello, alla villa comunale dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 16 alle 20 le Unità operative di Cardiologia e Medicina dell’ospedale “Muscatello” di Augusta, e di Oncologia dell’ “Umberto I” di Siracusa.

Chi si recherà in piazza Castello, dunque, sabato e domenica troverà pronti ad accoglierli, nei quattro stand allestiti dalla Bayer, i medici e gli infermieri dei reparti che, in maniera gratuita e su base volontaria, hanno aderito all’iniziativa e saranno a loro disposizione per gli screening. Non sarà necessaria alcuna prenotazione.

L’iniziativa è stata presentata ieri mattina, durante un’interessante e partecipata conferenza stampa, che si è tenuta nel salone “Rocco Chinnici” del Comune di Augusta, messo gratuitamente a disposizione dal sindaco Cettina Di Pietro, che ha aderito all’iniziativa e concesso il proprio patrocinio gratuito, così come  hanno fatto anche i Comuni di Sortino, Melilli e Priolo. Alla conferenza stampa hanno preso parte i sindaci di Melilli, Giuseppe Carta e Priolo, Pippo Gianni.

Si tratta di un’importante iniziativa sanitaria a beneficio della popolazione augustana, ma anche dei comuni del triangolo industriale, resa possibile dal supporto della Bayer, che non è nuova a iniziative di questo genere volte a sensibilizzare sui fattori di rischio delle malattie cardiovascolari, che rappresentano la prima causa di morte oggi, ma anche su quelli delle malattie cerebrovascolari e, considerata anche la crisi ambientale del triangolo industriale, anche di tipo respiratorio ed oncologico.

Da sx, Giovanni Licciardello, Paolo Tralongo e Roberto Risicato

Ad illustrare le modalità di screening cui ci si potrà sottoporre gratuitamente, sabato e domenica, e l’importanza di effettuare la prevenzione, sono stati i direttori delle due Unità operative del “Muscatello”, di Cardiologia, Giovanni Licciardello, e di Medicina interna, Roberto Risicato, nonché il direttore dell’Unità operativa di Oncologia medica dell’ “Umberto I”.

Le malattie croniche rappresentano, oggi, la principale sfida per i moderni servizi sanitari nazionali, in particolare per il Servizio sanitario italiano – ha detto il direttore di Cardiologia, Licciardello nella mia attività ad Augusta ho visto tante persone affette da fibrillazione atriale, che comporta un alto rischio di rischio di ictus, e che ha una maggiore incidenza in età avanzata. Proprio in questo week-end verrà attuato anche uno screening, attraverso una valutazione clinica specialistica ed un breve tracciato elettrocardiografico, che rapidamente farà individuare i soggetti con fibrillazione atriale in corso, che devono essere iniziare una appropriata terapia. Prevenire i rischi dell’infarto ed intervenire subito, riduce la necessità di ospedalizzare, riducendo di conseguenza i costi sanitari. La diagnosi, specie delle forme acute, deve essere rapida, e deve portare alla rapida applicazione di efficaci ed articolati protocolli terapeutici, che permettano di migliorare la prognosi e limitare le possibili complicanze acute o croniche, anche mortali. Spero che si possano fare in futuro altre  iniziative come questa”.

Sabato e domenica verranno effettuate, dunque, la misurazione della pressione arteriosa, dei valori di glicemia e colesterolo, la visita cardiologica ed elettrocardiogramma e, accanto allo screening per le malattie cardiovascolari, ci sarà  anche uno screening per le malattie respiratorie e sarà aggiunta anche la carta del rischio di malattia respiratoria.

Abbiamo accettato con grande entusiasmo di partecipare a questa iniziativa di screening, coinvolgendo i medici delle nostre unità operative, in modo del tutto gratuito, da “medici volontari”. Incontreremo la cittadinanza per fornire informazioni, avere uno scambio reciproco, e far capire che bisogna collaborare – ha detto il direttore della Medicina interna, Risicato, ricordando come oggi siano invalidanti le malattie croniche – Nella nostra popolazione senile coesistono da tre ad otto patologie, si vive a lungo, ma la qualità di vita non è ottimale e tra i fattori di rischio per malattie croniche e per eventi cardio-cerebrovascolari acuti, in un’area ad alto rischio ambientale, abbiamo quindi inserito anche quelli di malattia cronica respiratoria. Crediamo nell’importanza del lavoro in equipe, pertanto negli stand saranno presenti medici provenienti dal Pronto soccorso, dalla Medicina interna, e dal Centro regionale per le malattie da amianto”.

Risicato ha anche spiegato che tra le particolarità che distinguono le due giornate di screening ad Augusta, rispetto a quanto si è svolto in altre città è la “valutazione nutrizionale specialistica, che prevede, con la presenza della dietista, una più approfondita valutazione antropometrica, attraverso il calcolo di alcune misure-indice, una valutazione della forza (con un dinamometro), la misurazione di pliche cutanee (con un plicometro)”.

Altro carattere distintivo sarà una rapida, ma appropriata valutazione ultrasonografica, mirata all’individuazione del cosiddetto “fegato grasso”, la cui incidenza e la cui importanza prognostica sono direttamente proporzionali all’obesità viscerale. Il sovrappeso, l’obesità, e quindi l’aumento dell’Indice di massa corporea (Bmi), rappresentano, con l’ipertensione, il più importante fattore di rischio cardiocerebrovascolare (senza dimenticare che l’obeso e il diabetico sono più esposti al rischio di tumori). “Tutti i dati raccolti nei due giorni, che saranno elaborati e presentati in sedi e contesti diversi, forniranno utili ed importanti indicazioni sia al cittadino che al clinico e, come ci auguriamo, potrebbero orientare risorse economiche, tecnologiche ed umane, alla sanità del nostro territorio”, ha aggiunto Risicato.

È estremamente importante l’anticipazione diagnostica di un evento neoplastico – ha aggiunto Tralongo, che guida il reparto di Oncologia medica dell’ospedale “Umberto I” di Siracusa e del “Muscatello” – e che ha sottolineato come ad oggi sia ancora bassa, pari ad un 23 per cento, la percentuale di donne che aderiscono agli screening gratuiti del tumore della mammella. Oggi c’è più che mai necessità di informare e sensibilizzare, per questo abbiamo bisogno di tutte le risorse sociali perché in oncologia la prevenzione e la diagnosi precoce sono fondamentali. Faremo questo in piazza, educazione e prevenzione, e per quanto riguarda il cancro della mammella faremo una valutazione strumentale con ecografia, e contemporaneamente, cercheremo di sensibilizzare i giovani maschi verso una patologia poco conosciuta, e molto trascurata, una forma particolare di tumore testicolare, per il quale la diagnosi precoce è fondamentale ai fini della terapia e della guarigione”.

E un invito a non perdere questa importante opportunità per il territorio è arrivato dai tre sindaci di Augusta, Cettina Di Pietro, di Priolo, Pippo Gianni e di Melilli, Giuseppe Carta, che durante la conferenza stampa hanno sottolineato l’importanza di promuovere iniziative come queste, ringraziando la Bayer di essere così presente sul territorio. Hanno aderito all’iniziativa ed espresso apprezzamento anche Giuseppe Tringali, ginecologo in pensione del “Muscatello” e presidente del Tribunale per i diritti del malato, Enzo Parisi, componente di Legambiente Sicilia, e Lorenzo Spina, direttore del Distretto sanitario di Augusta, che ha messo a disposizione anche alcune attrezzature che verranno utilizzate per gli screening.


getfluence.com
In alto