LifeStyle

Borsa, le 5 qualità mentali che deve possedere il trader perfetto

Sogni di diventare un bravo trader al punto da riuscire a vivere di soli investimenti e operazioni in Borsa? Non stai sognando qualcosa di impossibile, ma tutti coloro che hanno avuto successo in questa impresa avevano le cinque qualità mentali che esporremo di seguito.

Per gestire correttamente gli affari finanziari, non si devono possedere solo le conoscenze tecniche, ma molte altre cose, infatti per ottenere buoni risultati di investimento è necessario integrare adeguatamente le competenze tecniche con la preparazione psicologica.

Esiste una evidente relazione tra economia e psicologia. Il mercato azionario ruota intorno all’economia, ma ha un rapporto molto stretto con la psicologia. Il mercato è un riflesso delle interazioni tra milioni di persone che prendono decisioni di investimento sulla base delle loro emozioni.

Gli investitori più esperti in questo campo sanno che i mercati azionari crescono quando gli investitori si abbandonano all’euforia, e calano bruscamente quando la paura e il panico li dominano.

inserzioni

Questi fattori rendono un buon investitore specializzato in questioni tecniche relative al presente e al futuro delle società e un buon analista del clima psicologico in ogni momento.

Questo clima ha un impatto molto diretto sulla rivalutazione o sul deprezzamento di alcune società e mercati. Se pensi di possederli tutti, allora ti consigliamo di metterti alla prova o trovare ulteriori informazioni sul sito GiocareinBorsa.net

  • Le 5 qualità mentali del trader perfetto

Nell’ambito di questo articolato processo, ecco le caratteristiche psicologiche che influenzano gli investimenti a lungo termine, importanti per capire quali variabili influenzano maggiormente l’investitore quando si tratta di gestire il proprio denaro.

1. Ambizione

L’ambizione è una delle caratteristiche fondamentali di un investitore di azioni. Quando investiamo, lo facciamo con l’obiettivo di massimizzare la redditività dei nostri risparmi, sia a breve, medio o lungo termine.

Per essere un buon investitore devi saper migliorare tempi e risorse, e grazie all’ambizione sarai in grado di fissare obiettivi ragionevoli per migliorare gradualmente i tuoi risultati.

2. Pianificazione

La pianificazione aiuta a sviluppare una strategia di investimento speciale, e sarà molto utile sapere come comportarsi in ogni momento nei mercati finanziari, e il piano di investimento descrive tutte le regole che i nostri investimenti seguiranno, dal mercato in cui operiamo con i rischi portiamo per ogni processo, agli indicatori che utilizziamo e persino alla percentuale del denaro che investiamo in ogni azienda.

3. Adattabilità

In un ambiente in evoluzione come quello attuale, l’investitore deve avere la capacità di adattarsi per scoprire nuove tendenze, mercati in crescita o potenziali bolle che potrebbero finire per influenzare i suoi investimenti.

Impariamo la capacità di adattarci dalla nostra esperienza attraverso le diverse situazioni che abbiamo vissuto nei mercati, ma possiamo anche imparare leggendo e analizzando fatti storici che hanno cambiato il corso dei mercati, come il crollo di Wall Street nel 1929, la crisi del petrolio negli anni ottanta, o la bolla di Internet nell’anno 2000.

4. Disciplina

La disciplina dell’investitore dipende da diversi fattori, tra cui la disciplina nella strategia di investimento e nel risparmio, da un lato, la disciplina nella strategia è conforme alle regole e alle linee guida stabilite nel piano di investimento, e dall’altro lato la disciplina del risparmio sta nell’allocare una certa percentuale dello stipendio ogni Un mese di investimento, grazie alla disciplina in queste due aree saremo in grado di generare una buona ricchezza nel tempo.

5. Resilienza

La resilienza è la capacità che un individuo può avere di far fronte a situazioni di stress e pressione. Nei mercati quasi ogni giorno si vivono queste situazioni, ed è fondamentale avere un buon equilibrio emotivo per rialzarci, tutte quelle volte che le emozioni e le insicurezze vanno a colpire in maniera notevole chi ha investito e si è messo in gioco.

Durante i periodi di crisi gli investitori dovranno essere resistenti e resilienti!

  • Mettersi sempre in gioco

Migliorarsi e mettersi in gioco in maniera continua è una qualità che permette all’investitore di esaltare tutte le qualità che abbiamo descritto prima.
C’è sempre spazio per migliorare in tutto, e chi riesce a migliorare ogni giorno nel modo in cui pianifica, nella disciplina sul piano di investimenti, nell’adattarsi a nuovi ambienti, o ad essere più pazienti in determinate situazioni di mercato, i risultati come investitori saranno positivi, costanti e durevoli nel tempo.


archeoclubmegarahyblaea
In alto