News

Cala Paradiso ripulita dai giovani di Rotaract e Interact

AUGUSTA – Questa domenica mattina, 21 maggio, una ventina di giovani appartenenti ai due club cittadini di Rotaract e Interact, associazioni giovanili del Rotary, ha fornito con l’esempio una prova di senso civico e amore per il proprio territorio. Nell’arco di un paio d’ore, armati di guanti e grandi sacchi per la raccolta dei rifiuti, sono riusciti a conferire un nuovo aspetto, più consono, alla spiaggetta di Cala Paradiso, che dall’estremità meridionale dell’Isola guarda Punta Izzo e il golfo Xifonio.

Una reazione alle accuse di indifferenza sovente indirizzate alle nuove generazioni, che ha prodotto il lodevole risultato di oltre venti grandi sacchi neri di rifiuti differenziati, per quanto possibile, tra plastica e legname. Rifiuti depositati lì, dalle mareggiate e dalla inciviltà, che deturpavano una spiaggetta già segnata per decenni dagli scarichi delle acque reflue a vista.

Questo service è stato accolto dai soci con estremo entusiasmo – ci ha riferito la ventenne Lavinia Pitari, presidente del Rotaract club -. Siamo molto legati al territorio di Augusta e con la pulizia di Cala Paradiso di questa mattina abbiamo voluto gridare a gran voce che noi giovani siamo stanchi di vedere le nostre bellezze naturali sporcate per incuria e scarsa consapevolezza“.

Quale rappresentante del club composto da under 18, l’Interact club, la giovanissima presidente Maria Virginia Pitari ha aggiunto: “Scopo della nostra iniziativa è la sensibilizzazione dei cittadini al rispetto di ciò che abbiamo, attraverso l’esercizio della cittadinanza attiva e della collaborazione con l’ente locale“.

inserzioni

Accanto ai giovani erano presenti alcuni rotariani tra cui Giuseppe Pitari, che guida il Rotary club cittadino. Hanno dato supporto alla conclusione dell’attività anche il consigliere comunale Roberto Casuccio e l’assessore all’Ambiente Danilo Pulvirenti, il quale ha indirizzato a fine mattinata gli operatori ecologici della ditta preposta sul luogo per il prelievo dei sacchi e il conferimento in discarica.


scuolaopenday
In alto