Sport

Calcio, Megara e mister Zarbano si separano. Nodo “Megarello” da sciogliere

AUGUSTA – Concluso il campionato di Promozione con la conquista programmata della “salvezza”, con 31 punti e 9° posto nel girone, la dirigenza del Megara Augusta si concede una pausa di riflessione prima di programmare la nuova stagione agonistica.

Si parte però da una certezza: le strade di mister Pippo Zarbano (nella foto di repertorio in evidenza) e del Megara si dividono. L’ufficializzazione della notizia che in qualche modo circolava da qualche tempo negli ambienti sportivi si è avuta ieri attraverso un comunicato della società Fc Megara Augusta che “ringrazia il tecnico della prima squadra mister Pippo Zarbano per l’impegno profuso in questa stagione e la professionalità dimostrata alla guida del sodalizio neroverde, augurandogli le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera”.

Il presidente Roy Ferreri, il patron Elio Coppola e i più stretti collaboratori fanno sapere che a breve si riuniranno per programmare il rilancio della società e ripartire sia sul piano tecnico che organizzativo, cercando di migliorare i risultati sportivi ottenuti dalla prima squadra e dalle formazioni del settore giovanile in questa stagione.

Primo nodo da affrontare e da risolvere al più presto è legata alla ristrutturazione del Megarello. La struttura sportiva privata di contrada Bongiovanni da mesi è sottoposta ad un capillare restyling per renderla confortevole, moderna e soprattutto a norma. Il Megara è stato costretto per buona parte della stagione, per l’inagibilità della struttura, a giocare le gare casalinghe in campo neutro (Sortino) e ciò inevitabilmente ha influito sul rendimento della squadra.

La formazione di mister Zarbano aveva archiviato la pratica “salvezza” virtualmente già a fine girone di andata e a quel punto la società, con la vicenda campo sportivo sempre attuale e condizionante, aveva rinunciato ad alcuni pezzi pregiati del roster, ceduti nella finestra invernale del mercato, confermando invece la politica della linea verde che ha dato buone soddisfazioni, raggiungendo in anticipo l’obiettivo della salvezza. Il futuro della società e il suo rilancio dipendono principalmente dalla agibilità del Megarello. Tra qualche settimana comunque i dirigenti si riuniranno per programmare la nuova stagione agonistica.


getfluence.com
In alto