Sport

Canottaggio giovanile, cinque medaglie augustane all’esordio regionale sul lago Poma

AUGUSTA – Iniziata la stagione agonistica 2021 per il canottaggio siciliano e per i giovani atleti del remo della Canottieri Club Nuoto Augusta. Cinque medaglie, due d’oro e tre di bronzo, il bottino conquistato la scorsa domenica sul lago Poma (Partinico, Palermo) nella manifestazione regionale aperta di selezione Meeting.

Già sulla prima gara di qualificazione del singolo ragazzi nonché sulla successiva finale, l’augustano Gabriele Maci ha messo il sigillo. Il giovane canottiere ha condotto sia la batteria eliminatoria che la finale di categoria in maniera molto convincente, ottenendo con la vittoria il pass per il Meeting nazionale di Piediluco (Terni) in programma nel weekend del 20 e 21 marzo prossimi.

L’ottimo esordio stagionale per Maci conferma il brillante stato di forma dimostrato con il secondo posto nazionale e titolo siciliano indoor alla manifestazione virtuale natalizia “Italian indoor rowing challenge”. Sul lago Poma il talentino augustano ha gareggiato anche nel singolo juniores, che lo ha visto lottare per le prime piazze per poi tagliare il traguardo terzo, con soltanto mezza imbarcazione di distacco.

Nel doppio pesi leggeri, vittoria dell’equipaggio formato dal junior Edoardo Carrubba e il peso leggero Francesco Spinali, bravi a condurre per l’intera gara. Ancora due bronzi sono arrivati infine dal doppio junior dello stesso Edoardo Carrubba ed Emiliano Mercurio e dal singolo pesi leggeri di Francesco Spinali.

Le medaglie della scorsa domenica di gare sono frutto del lavoro svolto durante la preparazione invernale in società dal campione del mondo under 23 e neo allenatore Fic (Federazione italiana canottaggio), Sebastiano Galoforo, che si occupa anche del settore giovanile.

Una marcia in più per fare crescere il canottaggio augustano e la Canottieri Club Nuoto Augusta – commenta a riguardo Vincenzo Galoforo, coach della società sportiva augustana – un ottimo esempio per le nostre giovane leve“.

Questa società dimostra di essere sempre all’altezza dello sport di alto livello – aggiunge – anche con pochissime risorse e mezzi, e nessuna certezza per il futuro. Ci siamo riusciti in passato, ci riusciremo anche nel presente: i nostri cinquantennali risultati agonistici, ottenuti a tutti i livelli, ne sono una garanzia“.

(Nella foto di copertina, da sinistra: Mercurio, Maci, coach Galoforo Vincenzo, Spinali, Carrubba)


In alto