Pubblicità elettorale

News

Conclusi i lavori nella chiesa del S. Cuore, pronto il nuovo fonte battesimale

AUGUSTA – I lavori recupero della cappella del Crocifisso della chiesa del Sacro Cuore, destinata ad ospitare il nuovo battistero, sono stati ultimati nei giorni scorsi. Un intervento curato dalla ditta di Comiso, che il parroco don Davide Di Mare ha fortemente voluto, proseguendo così in quell’opera di arricchimento delle pareti della chiesa con mosaici realizzati con tessere di marmo e smalti, secondo l’antica tradizione siciliana.

Sarà l’arcivescovo di Siracusa monsignor Salvatore Pappalardo a presiedere domenica 27 novembre, durante la solenne celebrazione eucaristica delle ore 10,30, il rito di benedizione della nuova cappella e del fonte battesimale.

Si tratta di “un nuovo fonte ubicato ai piedi della croce a rammentare l’acqua e il sangue sgorgati dal costato trafitto di Cristo, che diventano dono salvifico fatto da Gesù stesso nel momento della sua morte“, ci spiega Giuseppe Carrabino.

L’originario fonte battesimale sistemato all’interno della chiesa era stato realizzato in pietra di Comiso, anche se la chiesa era una semplice rettoria della Chiesa Madre e, quindi, non era prevista attività propria della parrocchia. La nuova chiesa fu aperta al culto nel settembre del ’41 ed eretta parrocchia il 9 agosto del 1942, con decreto dell’allora arcivescovo di Siracusa monsignor Ettore Baranzini.

inserzioni

Lo stesso Carrabino evidenzia una singolare notizia che si può rilevare dal primo Registro dei battesimi custodito nell’archivio parrocchiale. Si legge infatti: “Battesimi amministrati con licenza del Rev.mo Arciprete prima dell’erezione della Parrocchia”. La grafia è quella del can. Aldo Caramagno che all’epoca officiava la nuova chiesa quale rettore. Il primo battesimo fu amministrato il 4 aprile del 1942, esattamente quattro mesi dell’istituzione della parrocchia. Trattasi della bambina Giuseppa Saraceno di Giuseppe e Rosa Musi nata il 18 maggio 1941, essendo padrini Salvatore Martoglio e Venera Spadaro. Con l’istituzione della parrocchia il canonico don Aldo Caramagno venne nominato vicario economo e dopo qualche mese primo parroco del S. Cuore.


archeoclubmegarahyblaea
In alto