News

Corteo contro la violenza attraversa Augusta. In piazza Duomo parlano anche gli studenti

AUGUSTA – Stamani si è svolto il corteo cittadino, promosso dal Comune di Augusta, per esprimere il “No alla violenza”. Un “no” ad ogni forma di prevaricazione e violenza, e un messaggio di solidarietà alle vittime della violenza.

Il raduno ha avuto luogo in piazza Unità d’Italia, dove lo scorso mese si è verificato l’episodio di violenza tra due giovani, balzato agli onori della cronaca nazionale, seguito da altri casi di violenza a scuola. Il sindaco Cettina Di Pietro ha guidato il corteo insieme alla presidente del Consiglio, Sarah Marturana, e ad esponenti della Giunta, quali l’assessore allo sport, Giusy Sirena, l’assessore alle politiche sociali, Rosanna Spinitta, l’assessore all’ambiente, Danilo Pulvirenti.

I manifestanti hanno percorso le vie della Borgata (via Matteotti, viale Italia, via Lavaggi), passando per la Porta spagnola, e concluso il corteo in piazza Duomo, dove, dinanzi al Palazzo Municipale, si sono susseguiti diversi interventi. Il sindaco Di Pietro ha espresso i ringraziamenti, all’indirizzo del responsabile del gruppo comunale di protezione civile, Marco Bertoni, che “insieme all’assessore Sirena hanno voluto unire tutte le forze buone della città, scuole, associazioni, forze dell’ordine, per dare un segnale preciso contro la violenza“, e di tutti i partecipanti che “con questa marcia quasi silenziosa, avete testimoniato la volontà di opporsi a tutte le forme di violenza”.

Poi il giovanissimo Marco Sicuso, alunno dell’Istituto comprensivo “Domenico Costa”, accompagnato dal dirigente Michele Accolla, ha detto: “Diciamo no alla violenza. Anche quando si litiga non bisogna mai reagire con le parolacce e neanche le mani. E difendiamo i più deboli”. Justine Villino, studentessa del Liceo “Megara” ha parlato di “muri di ostilità” da abbattere. Anna Di Franco e Gabriele Baudo, studenti dell’Istituto superiore “Arangio Ruiz” hanno proposto “una maggiore illuminazione nei luoghi più frequentati dai giovani e soprattutto un maggiore dialogo tra le istituzioni e i ragazzi”.

Poi Stefania Caponigro, presidente dell’associazione “Nesea”, centro antiviolenza di Augusta, ha sostenuto l’importanza della promozione quotidiana di progetti “per sensibilizzare alla lotta contro ogni forma di violenza ed educare alle differenze”. Mariella Catalano, insegnante dell’Istituto comprensivo “Orso Mario Corbino”, si è mostrata entusiasta per la grande partecipazione dei giovani quali rappresentanti del futuro e speranza verso un mondo migliore. Patrizia Fangano, come portavoce del comprensivo “Principe di Napoli”, ha messo in risalto il valore della interazione “tra famiglia, scuola e comunità locale per prevenire fenomeni di violenza”. Infine, l’assessore Sirena ha invitato i ragazzi a divulgare sempre il messaggio del “No alla violenza”.

Hanno partecipato alla manifestazione diverse classi delle scuole di ogni ordine e grado, rappresentanti delle forze dell’ordine territoriali, la Protezione civile, la Misericordia, il Centro antiviolenza “Nesea”, l’associazione “Genitori e figli – Unitevi a noi”, la Camera del lavoro Cgil di Augusta, diversi rappresentanti del Comitato commercianti Augusta.

Al seguito dell’Amministrazione, in corteo, alcuni consiglieri comunali della maggioranza, segnatamente Silvana Danieli, Marco Patti, Lucia Fichera. Ha preso parte al corteo anche Biagio Tribulato, consigliere dell’opposizione, che però ha precisato: “Sebbene non condivida i termini organizzativi di questa manifestazione, dove sarebbe stato più opportuno che ci fossero stati i rappresentanti delle scuole in modi e tempi da loro indicati e dove la politica e la società civile avrebbero dovuto fare da semplice contorno, ho deciso di partecipare comunque oggi per stare accanto a chi, quotidianamente, si spende per far sì che si annienti il concetto di violenza con i fatti“.


nuovaacropoli nuovaacropoli
In alto