News

Democrazia partecipata, i cittadini scelgono il progetto per cultura, sport e spettacolo

AUGUSTA – È stato scelto dai cittadini il progetto a cui destinare la quota di risorse finanziarie prevista dalla legge regionale che ha introdotto le forme di “democrazia partecipata“. Il più votato è risultato il primo ambito di intervento tra quelli proposti, inerente a cultura, sport e spettacolo e la somma che sarà accantonata nel bilancio 2016, pari al 2 per cento delle somme trasferite dalla Regione al Comune di Augusta, ammonta a 25.843 euro. Lo si apprende da una deliberazione di giunta del 30 dicembre scorso.

Ricordiamo che il sondaggio popolare, distinto da quello che riguarda la destinazione dei tagli del 30 per cento alle indennità di Giunta e consiglieri del Movimento 5 stelle che aveva generato diverse polemiche, era stato pubblicato lo scorso 17 dicembre e si è chiuso il 27 dicembre.

I tre ambiti di intervento tra i quali scegliere erano stati individuati dalla conferenza dei capigruppo consiliari e al termine del sondaggio risultano pervenuti all’Urp 213 moduli, tra cartacei e posta elettronica, decretando il seguente risultato: 119 preferenze per il primo ambito di intervento riguardante cultura, sport e spettacolo e comprendente la riqualificazione degli arredi interni del teatro comunale e la promozione di eventi culturali,  sportivi e di spettacolo in genere; 94 preferenze per il secondo ambito di intervento riguardante la sicurezza stradale e comprendente la videosorveglianza del territorio e l’acquisto di dispositivi di sicurezza stradale; infine nessun modulo pervenuto in favore del terzo ambito di intervento inerente a progetti di politiche sociali, comprendenti refezione scolastica e progetti destinati all’agevolazione di fasce sociali e/o soggetti più deboli e disagiati.


scuolaopenday
In alto