News

“Fare con meno”, il Comune verso acquisti pubblici verdi e riduzione rifiuti in uffici e scuole

AUGUSTA – Nell’ambito del progetto “Fare con meno”, il Comune di Augusta sta svolgendo un’azione relativa agli Acquisti pubblici verdi (Green public procurement – Gpp) e alla riduzione dei rifiuti a scuola e negli uffici. Gli Acquisti Verdi sono uno strumento per integrare i criteri ambientali in tutte le fasi del processo di acquisto e creano un effetto traino in grado di influenzare in maniera virtuosa il mercato della produzione di beni e servizi.

L’azione, a cura di Impact Hub Siracusa, interessa più settori ed è per sua natura trasversale. Pur essendo uno strumento di politica ambientale, la sua implementazione richiede una modifica delle procedure di acquisto attraverso il coinvolgimento di personale che generalmente ha obiettivi e compiti che esulano dalla protezione dell’ambiente. Per fare un esempio: la sostituzione di beni e servizi con i corrispondenti a ridotto impatto ambientale interessa più settori.

Affinché sia garantita questa azione, è opportuno che gli Acquisti verdi siano chiaramente recepiti all’interno del Comune, ancor prima che all’esterno. Il primo passo nell’ambito dell’azione Gpp è stato quindi la formulazione di un atto di indirizzo che formalizzasse l’impegno politico per poi concretizzarsi attraverso una serie di impegni. In via preliminare è stata condotta un’analisi sugli acquisti del Comune allo scopo di individuarne i fabbisogni e minimizzarne gli sprechi (sia di tipo economico che ambientale).

Quali prodotti vengono acquistati e in che quantità, quali servizi vengono erogati direttamente, quali servizi sono affidati a terzi, come e da chi vengono acquistati i prodotti e servizi: questi i quesiti chiave per fotografare lo stato di partenza. Inoltre, attraverso la somministrazione di un questionario rivolto ai dipendenti dei vari settori, è stata realizzata una mappatura del livello di consapevolezza attuale rispetto alla tematica Acquisti verdi.

inserzioni

La fase di mappatura e analisi si è conclusa il 6 giugno scorso e contestualmente è stata avviata la formazione rivolta ai dipendenti del Comune che si occupano degli acquisti. Durante l’incontro sono stati evidenziati i criteri ambientali da utilizzare negli acquisti ed è stato fatto un focus sulle etichette ecologiche dei prodotti. La formazione dei dipendenti proseguirà con una serie di incontri che si terranno nel mese di luglio, durante i quali verranno approfonditi i Criteri ambientali minimi (Cam) da inserire nelle procedure di acquisto.

Riferisce l’assessore all’Ambiente Danilo Pulvirenti: “Un altro importante tassello del progetto sta prendendo vita all’interno degli uffici comunali attraverso appositi bandi che hanno i requisiti degli Acquisti verdi. Sarà possibile, infatti, incentivare le aziende più sensibili e quindi spostare risorse al fine di sostenere un settore che può dare tante soddisfazioni in termini occupazionali e che purtroppo ancora in Italia (ed in Sicilia) non è debitamente supportato”.


scuolaopenday
In alto