Sport

Karate, trionfo augustano al campionato italiano cadetti: oro per Agus, Cavallaro e società del maestro Di Mare

AUGUSTA – Le karateka augustane Asia Agus e Federica Cavallaro si sono laureate campionesse d’Italia nella categoria cadette. In buona compagnia, poiché con i punteggi ottenuti dalle atlete Miriam Giuga e Martina Foti, la società Rembukan Karate Villasmundo del maestro augustano Marcello Di Mare, che trova ulteriore conferma della qualità del proprio settore giovanile, ha potuto festeggiare il titolo nazionale femminile di categoria.

Il successo è stato celebrato lo scorso fine settimana, 10 e 11 giugno, nell’arena del Palafijlkam di Lido di Ostia, dove circa 400 atleti provenienti da tutta Italia si sono sfidati sul tatami per il campionato italiano cadetti.

La diciassettenne Federica Cavallaro, già campionessa d’Italia esordienti lo scorso anno, che sta ripercorrendo le orme vincenti della sorella maggiore Francesca, nella categoria -59 kg è uscita vincente da cinque incontri. In finale di pool ha trovato la sua avversaria di sempre, Sara Mancinelli delle Fiamme Oro, riuscendo a batterla con un secco 2 a 1. Poi in finale ha incontrato la plurimedagliata Giulia Angelucci, in un combattimento al cardiopalma, in cui è riuscita a batterla per Senshu, ovvero la decisione arbitrale secondo la quale, in situazione di parità, 1-1 nella fattispecie, trova la vittoria chi ha messo a segno il primo punto. Così è arrivata la medaglia d’oro.

L’altra giovane augustana, la sedicenne Asia Agus, già argento al campionato italiano esordienti lo scorso anno, nella categoria -48 kg ha disputato quattro incontri spettacolari. In finale ha incontrato la medaglia di bronzo dei recenti europei Lucrezia Molgora, avversaria sempre ostica, che stavolta, con una tattica oculata e una tecnica di gambe che ha entusiasmato il pubblico, è riuscita a battere con un 2 a 0 netto. Anche Asia Agus campionessa d’Italia.

inserzioni

A completare il quadro per la Rembukan Villasmundo, il quinto posto di Miriam Giuga, così come per Mario Giannone, entrambi giunti a un soffio dalla medaglia. Settimo posto per Tommaso Anastasi e Andrea Tringali. Purtroppo nulla da fare per Martina Foti, Simone Gazzè e Lorenzo Caramagno, che nonostante buoni combattimenti hanno dovuto accontentarsi dell’undicesimo posto.

Concluse le gare al Palafijlkam, le augustane Cavallaro e Agus sono rimaste al Centro olimpico per il seminario con la nazionale giovanile. Sono state scelte, quindi, per rappresentare l’Italia alla Coppa del mondo giovanile di Umag, in Croazia, che si svolgerà a fine giugno e varrà per il ranking in vista delle Olimpiadi giovanili del 2018 in Argentina.


inserzioni inserzioni
In alto