News

“Fare con meno”, tre bandi rivolti ai commercianti per la lotta allo spreco alimentare

AUGUSTA – Per tutto il mese di febbraio sono aperte le adesioni a tre azioni, chiamate “Ecocommercianti”, “Pellicano”  e “Spreco zero”, dell’ormai noto progetto per le prevenzione e la minimizzazione dei rifiuti nel territorio di Augusta “Fare con meno”.

Ecocommercianti” è un’azione pensata e rivolta ai supermercati della Grande distribuzione organizzata (acronimo Gdo) e prevede la realizzazione di azioni di prevenzione e riduzione della produzione di rifiuti nelle strutture di vendita, accompagnate da una apposita campagna di comunicazione sul consumo responsabile (rivolta ai clienti delle strutture).

Il progetto “Pellicano” è, invece, pensato per tutti gli esercizi commerciali di generi alimentari (compresi panifici ed enti o associazioni del terzo settore). Per questa azione è prevista l’organizzazione e realizzazione, sul territorio comunale, di attività di recupero e donazione delle eccedenze alimentari per fini di solidarietà sociale. Le eccedenze saranno da destinare, in via prioritaria, all’utilizzo umano.

Infine, tra le azioni da realizzare, il progetto prevede la definizione e l’applicazione di uno speciale marchio denominato “Spreco zero” da attribuire a quelle attività, presenti nel Comune di Augusta, quali ristoranti, bar (che somministrano anche pasti), organizzatori di feste e iniziative locali con servizi di catering o ristorazione che si renderanno disponibili a realizzare, nell’ambito delle proprie attività, un semplice percorso finalizzato alla riduzione della produzione dei rifiuti e al recupero degli avanzi di ristorazione.

inserzioni

In tutte le azioni sopra descritte le realtà aderenti saranno supportate nella realizzazione delle azioni e riceveranno, senza nessun onere, sia flyer esplicativi per i clienti che supporti dedicati per il raggiungimento degli obiettivi. Ad esempio, ai ristoranti aderenti al marchio “Spreco zero” saranno forniti contenitori (già noti come doggy bag) da consegnare ai clienti per conservare parte del cibo o delle bevande avanzate. Tutti gli attori coinvolti beneficeranno, inoltre, di una apposita campagna di comunicazione volta a promuovere la rete dei servizi attivati sul territorio.

La selezione per gli esercenti interessati è partita tramite relative tre manifestazioni d’interesse pubblicate sul sito internet del Comune di Augusta lo scorso 9 febbraio e con scadenza il 28 febbraio.

Il 15 febbraio, invece, sono previsti degli incontri suddivisi per settore, per fornire maggiori informazioni e rispondere alle domande degli attori coinvolti. Gli incontri rispetteranno il cronoprogramma che segue: ore 10,30, colloquio con le associazioni e gli enti assistenziali e associazioni del terzo settore; dalle 14,30 alle 15,30, incontro informativo per “Pellicano” e “Ecocommercianti” (quindi  rivolto a  esercizi commerciali della media e grande distribuzione, ai negozi di vicinato e ai generi alimentari); dalle 16 alle 17, incontro informativo per “Spreco zero” (rivolto a bar, ristoranti e pubblici esercizi che organizzano feste ed eventi con servizi di catering o ristorazione).

Agli incontri saranno presenti le società incaricate, Svimed e Ambiente Italia, a svolgere le azioni sul territorio. “Queste fasi sono molto importanti per una gestione più responsabile delle nostre risorse e ci pongono come primo Comune siciliano che crea un circuito virtuoso nel recupero degli avanzi di cibo“, sottolinea l’assessore all’Ambiente Danilo Pulvirenti.

Queste azioni, infatti, interessano le attività commerciali di generi alimentari e le associazioni di volontariato che spero risponderanno con entusiasmo, così come hanno fatto gli attori coinvolti nelle altre azioni. Mi aspetto una copiosa partecipazione – prosegue Pulvirenti – affinché siano in tanti a rendersi protagonisti di questo ambizioso progetto di civiltà che è “Fare con meno”“.


scuolaopenday
In alto