News

La replica: lettera aperta della presidente Fichera ad Assostampa Siracusa

AUGUSTA – La presidente del Consiglio comunale, Lucia Fichera, chiamata in causa da più parti negli ultimi giorni successivi all’accesa seduta consiliare sulla Tari, decide di replicare al richiamo più recente, quello dell’Assostampa Siracusa. Respinge le accuse mosse nei confronti della sua conduzione dei lavori con una lettera aperta, pervenuta alla redazione e rivolta al segretario provinciale Prospero Dente, che pubblichiamo integralmente qui di seguito come fatto per la nota a cui la Fichera replica.

Egr. Dott. Prospero Dente, apprendo con sorpresa del suo intervento in merito alla gestione del Consiglio comunale che ho l’onore e l’onere di presiedere.

Non posso che farle presente che nell’Aula di Palazzo San Biagio la libertà stampa è garantita, ciò che forse le hanno evidentemente ed erroneamente riferito non è stata ciò che lei afferma una limitazione della suddetta libertà ma bensì la mera applicazione del regolamento del Consiglio stesso.

I consiglieri sono liberi di interloquire con i rappresentanti della stampa ma non durante il Consiglio comunale, né possono mostrare documenti non ancora pubblici durante lo stesso. I giornalisti sono liberi di assistere alle sedute e, solo al termine delle stesse, intervistare i consiglieri e l’amministrazione.

inserzioni

Prendo spunto, infine, per richiamare la sua attenzione su presunte campagne diffamatorie verso i giornalisti, chiedendole a nome dell’istituzione che rappresento di verificare se i principi cardine che regolano il giornalismo, quale espressione massima dell’esercizio del diritto di critica e cronaca politica, che sono la verità del fatto narrato, l’interesse pubblico e la continenza espressiva, siano altresì rispettati da coloro che lei rappresenta.

Mi rammarico che lei sia stato messo in questa situazione da chi è spinto da ben altro interesse, che è ben lontano dall’esporre i fatti a beneficio dei lettori“.


scuolaopenday
In alto