News

Locali per la Guardia medica, ex consigliere comunale lancia una proposta

AUGUSTA – Un ex consigliere comunale, Nilo Settipani, lancia la proposta all’Amministrazione di destinare i locali comunali ubicati ai giardini pubblici, già sede dell’ex ufficio di collocamento e della biblioteca, per far tornare il servizio di Guardia medica nell’Isola.

Pochi giorni fa infatti, la Guardia medica è stata temporaneamente trasferita dall’Asp nei locali del Punto di primo intervento (Ppi) al piano terra del nuovo padiglione dell’ospedale “Muscatello”, adiacente al Pronto soccorso. Una soluzione-tampone a seguito dell’ordinanza di inagibilità dei locali di via Megara, nel centro storico, emessa dal Quarto settore del Comune (vedi articolo).

Sono passato di fronte all’ex biblioteca e ho notato il portone aperto, quindi ho immediatamente chiamato i vigili urbani, che si sono recati sul posto per un controllo“, ci racconta Settipani in merito alla segnalazione da lui effettuata domenica scorsa. Non sarebbe stato rilevato nulla di anomalo, ad eccezione del “disordine” e di “una finestra col vetro rotto“, come ci riferisce.

Da qui l’idea di Settipani di proporre i locali dell’ex ufficio di collocamento quale sede della Guardia medica: “Quale posto migliore di questo? C’è un ampio parcheggio, con uno stallo per disabili, un bagno. Ci vuole solo la pitturazione dell’edificio, dell’interno della stanza e poi l’installazione di una rampa di accesso per i disabili. I costi sarebbero esigui“.

Chissà che non possa diventare la soluzione per il ritorno dell’importante presidio sanitario nell’Isola, ovvero l’eventuale proposta del Comune all’Asp, dal momento che, come ha riferito il sindaco nei giorni scorsi, “l’erogazione del servizio di Guardia medica è un’esclusiva competenza dell’Azienda sanitaria provinciale“.


getfluence.com
In alto