Video

Luigi Di Maio da Augusta attacca l’asse Delrio-Crocetta-Bianco [Video]

AUGUSTA – Era stata annunciata con nota firmata dal Sindaco e trasmessa dall’Ufficio di gabinetto come una visita istituzionale, senza ulteriori specificazioni, e solo in mattinata si è corretto il tiro qualificandola come visita di cortesia con la previsione dell’incontro con la stampa. Una casualità, o per dirla come l’ospite istituzionale e politico una “sfortuna”, la coincidenza della visita di questo venerdì mattina ad Augusta del vicepresidente della Camera dei deputati Luigi Di Maio all’indomani della firma del decreto con cui il ministro Graziano Delrio ha assegnato a Catania per i prossimi due anni la sede dell’Autorità del sistema portuale Augusta-Catania, definito dalla riforma di riordino.

Il mini tour siciliano di uno dei leader nazionali del M5s ha previsto, dopo un incontro politico con la maggioranza pentastellata locale, la conferenza stampa, appunto, presso Palazzo di Città insieme al sindaco Cettina Di Pietro, che lo accompagnerà anche al porto commerciale megarese. Di Maio proseguirà nel pomeriggio alla volta della provincia di Caltanissetta, per l’inaugurazione di un poliambulatorio.

Le accuse in merito al decreto di assegnazione della sede dell’Autorità portuale, di cui lo stesso sindaco Di Pietro ha appreso a seguito dell’annuncio del collega catanese Bianco, sono tutte rivolte al Pd: “La vicenda del porto – afferma Di Maio – è il solito modo di fare politica pubblica del Pd, se vogliamo staccare la spina a queste dinamiche, l’unica cosa che possiamo fare è ridare la parola ai cittadini a livello nazionale“.

Denunciando l’asse politico Delrio-Crocetta-Bianco e le “dinamiche spartitorie notturne“, il leader pentastellato ha evidenziato, oltre alla questione inerente alla sede, definita “importantissima anche per il prestigio di un porto“, il prossimo passaggio legato alla governance, ovvero alle nomine all’interno del comitato portuale. Si tratta infatti dell’organo deputato a gestire anche e soprattutto l’avanzo di bilancio di 19 milioni di euro dell’Autorità portuale di Augusta, “un tesoretto“, a detta di Di Maio, “su cui tutti vorranno mettere le mani“.

inserzioni

Sull’immigrazione e i continui sbarchi assistiti di migranti, che interessano il porto commerciale di Augusta da oltre tre anni, il vicepresidente della Camera ha affermato che “i cittadini di Augusta stanno portando sulle proprie spalle gran parte degli insuccessi e delle incompetenze dell’Unione europea nel gestire questo fenomeno“, presentando poi la più recente ricetta del Movimento 5 stelle.

Di Maio e Di Pietro hanno rispettivamente assicurato che in merito al porto megarese si impegneranno per far sì che venga rispettata la legge, che assegna ai porti core la sede delle nuove autorità di sistema portuale, e che, a seguito delle opportune verifiche sulle motivazioni, si presenterà un’impugnativa avverso il decreto.

Di Maio, oltre allo scottante tema delle discariche e dello smaltimento dei rifiuti, ha ovviamente trattato anche alcuni aspetti dell’attualità politica nazionale, sebbene di non stretto interesse territoriale.

Ecco qui di seguito il video sui passaggi più significativi dell’intervento del vicepresidente della Camera dei deputati Luigi Di Maio, in occasione della conferenza stampa tenuta insieme al sindaco Cettina Di Pietro questo venerdì mattina, 27 gennaio, presso il salone di rappresentanza “Rocco Chinnici” di Palazzo di Città.


scuolaopenday
In alto