News

Rassegna teatrale Fita, inaugurata con il “Cyrano De Bergerac” della compagnia Nuovo teatro stabile

AUGUSTA – Al teatro di “Città della notte” si è alzato il sipario sulla rassegna teatrale Fita (Federazione italiana teatro amatori) “Città di Augusta”, giunta alla sua terza edizione (vedi articolo sul cartellone). Ieri la compagnia teatrale amatoriale “Nuovo teatro stabile” di Mascalucia (Catania) ha incantato il pubblico con il Cyrano De Bergerac, di Edmond Rostand, per la regia di Rita Re.

Si tratta di una pièce che, dopo centovent’anni di rappresentazioni teatrali, ha consegnato alla letteratura e all’immaginario collettivo una figura iconica, quella di Cyrano, colto e sensibile poeta, che suggerisce all’amico Cristiano le parole per far innamorare la bella Rossana, di cui lui stesso è perdutamente invaghito. Eternamente in antitesi con sé stesso, Cyrano è un personaggio che regala sorrisi e lacrime. Un naso, un pennacchio, una spada, un balcone e la luna: Cyrano è questo ma allo stesso tempo molto di più.

Un capolavoro immortale, dunque, che la bravissima regista Rita Re, ha saputo mettere in scena con grande pathos, riadattando la commedia in due atti, introducendo nuove soluzioni sceniche e soprattutto rielaborando il tempo della storia con dei “flashback“, che hanno tenuto costantemente viva l’attenzione del pubblico. Importanti poi, per l’ottima riuscita della pièce, la scenografia minimal curata da Mario Rocca, Alfio Nicolosi e Massimo Maria Missiato; le luci di Armando Fichera; le musiche del maestro Giuseppe Palmeri, l’audio di Christine Righi, gli sfarzosi costumi di scena, realizzati da Graziella Villardita e Cettina Poma.

Bravissimi gli attori principali, da Cyrano, interpretato in maniera superba da Andrea Zappalà, al bel Cristiano, Alessandro Rocca, a Rossana, Adriana Cesarotti nella versione giovane e la stessa Rita Re nella vesti di donna adulta. Ma eccellente tutto il cast: Santi Consoli, Andrea Luca, Fabiano Casella, Giovanni Pulvirenti, Santo Palmeri, Mario Rocca, Marzia Bisicchia, Domenico Cappello, Lucio Gemmellaro, Marina Tirrito, Alessia La Spina, Flavia La Spina, Sergio Spampinato, Silvia La Ferlita, Simona Cullurà, Gregory Dominique, Santo Fragalà e Giuseppe La Rosa.

Un crescendo di emozioni per gli spettatori, che alla fine hanno regalato alla compagnia lunghi e meritati applausi. La rassegna proseguirà il 27 gennaio con La strana coppia di Neil Simon della compagnia augustana “Redicuore“.


In alto