Cronaca

Tenta di estorcere denaro alla madre, arrestato quarantacinquenne augustano

AUGUSTA – Sabato pomeriggio, i Carabinieri dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Augusta hanno tratto in arresto un quarantacinquenne augustano, nullafacente, per estorsione e maltrattamenti in famiglia.

Si tratta di R.R., che, come già accaduto altre volte in passato, convivendo con la madre, dopo un’accesa discussione con quest’ultima, pretendeva una somma di denaro per trascorrere il sabato sera. Al rifiuto della donna, il quarantacinquenne impugnava un grosso coltello da cucina ed inveiva contro la madre, minacciandola di ucciderla se non gli avesse dato la somma richiesta, tanto da costringere l’anziana donna a rifugiarsi in un’altra stanza e a chiudersi a chiave.

coltello-e-denaro-sequestrati-estersione-a-madre-carabinieri-augustaAll’ennesimo atto di violenza tra le mura domestiche, assisteva in questa occasione la sorella, che riusciva ad allontanarsi e a chiedere aiuto ai Carabinieri della vicina caserma. L’immediato intervento dei militari ha consentito di bloccare subito l’esagitato, che nel frattempo aveva nascosto il coltello sotto il materasso della camera da letto. Il coltello e la somma di 20 euro sono stati posti sotto sequestro.

L’uomo è stato quindi associato alla Casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

A giudicare dai numeri forniti dall’Arma, il fenomeno della violenza domestica è ancora attuale, sebbene se negli ultimi tempi, grazie alla più recente normativa pensata per riconoscere una più ampia tutela alle vittime appartenenti alle fasce deboli, possa essere contrastato con maggior successo, anche grazie ad una specifica attività di prevenzione. Negli ultimi sei mesi, rende noto il Comando provinciale dei Carabinieri, sono stati tratti in arresto più di venti persone per altrettanti episodi di violenza domestica e di maltrattamenti in famiglia, consentendo in molti casi l’ulteriore applicazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare dei responsabili delle vessazioni.


getfluence.com
In alto